L’OraSì cresce in vista dell’inizio del campionato: nel test superato Bergamo

Basket A2 / Nel Torneo di Castel San Pietro i giallorossi si rendono protagonisti di una buona prova e si qualificano per la “finalissima” in programma oggi, sabato 22 settembre (ore 20.15), contro la Fortitudo Bologna

Ravenna-Bergamo 82-80
(16-19, 43-38, 65-63)
ORASI’ RAVENNA: Smith 17, Jurkatamm 3, Cardillo 7, Masciadri 8, Hairston 10, Laganà 10, Montano 6, Gandini 7, Seck, Rubbini 11, Baldassi 3. All.: Mazzon.
BASKET BERGAMO: Taylor 21, Roderick 18, Sergio 2, Benvenuti 21, Fattori 3, Bedin, Augeri, Zucca 1, Zugno, Casella 14. All. Dell’Agnello.
ARBITRI: Pierantozzi, Marziali, Calella.

LUGO (RA) 07/09/2018. ORA SI’ BASKET RAVENNA BASKET FORLI’.

Il tecnico dell’OraSì Andrea Mazzon

L’OraSì strappa una vittoria con il cuore e con i denti (82-80) e, al termine di una partita alterna e ricca di falli, supera Bergamo conquistando la finale del Torneo di Castel San Pietro, in programma oggi, sabato 22 settembre, al Palasport di viale Terme alle 20.15 contro la Fortitudo, che nella seconda semifinale ha battuto in modo netto Trapani (67-50).

FAMILA – HOME MRT2 11 – 17 12 18

Nel primo quarto, dopo un iniziale 4-0 per l’OraSì, va avanti Bergamo (6-11), ma Ravenna rimonta e sorpassa dalla lunetta con i lunghi (Hairston e Gandini), con Roderick che replica (14-18). Il secondo periodo si apre con le triple di Laganà e Montano, Taylor si oppone ma Smith sfodera un parziale di 5-0 che regala all’OraSì il massimo vantaggio (34-27), che rimarrà poi quasi invariato fino all’intervallo lungo. Bergamo torna vicina a Ravenna all’inizio della terza frazione e dopo un paio di palle perse dall’OraSì pareggia e sorpassa (51-52) . Controsorpasso con due bombe di Rubbini, poi permane un equilibrio che neppure i tanti fischi dei tre arbitri spezzano in qualche modo.

Nell’ultimo tempo edel match Bergamo torna avanti a 8’ dalla fine e va al massimo vantaggio con due triple ravvicinate (65-71), reazione giallorossa con un libero di Cardillo, due palle rubate da Rubbini e Laganà e relativi canestri del giovane play e di Masciadri (72-73). Botta e risposta tra Taylor e Smith (74-76), Hairston pareggia a 2’30 (78-78), poi Benvenuti e dopo l’errore in entrata di Taylor il sorpasso ravennate con la tripla di Masciadri (81-80) a 25” dal termine. Sbaglia Benvenuti, fallo scontato su Smith e 1 su 2 dalla lunetta per il definitivo 82-80, sigillato poi dopo una confusa azione orobica da una generosissima doppia difesa a terra di Cardillo e Hairston.

CONAD RAVENNA – HOME BILLB MID1 11 – 17 12 18
CECCOLINI BIO – HOME BILLB PANETTONI 14 – 23 12 18
NUVOLA – HOME BILLB TOP 19  11 – 16 12 18
CAFFE BELLI – BILLB TOP 19 11 – 16 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD MID2 08 – 31 10 18