Giornata nera per l’OraSì: al Pala De André è una passeggiata per Montegranaro

Basket A2 / Sonora sconfitta per i giallorossi al debutto casalingo contro i marchigiani. Nel secondo quarto gli ospiti scappano e dominano con grandi percentuali al tiro

Ravenna-Montegranaro 67-101
(20-30, 26-54, 44-78)
ORASI’ RAVENNA: Laganà 9, Smith 20, Jurkatamm 12, Masciadri 7, Hairston 10, Gandini, Montano 5, Cardillo 1, Rubbini 3, Baldassi, Seck, Tartamella. All.: Mazzon.
XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO: Palermo 14, Corbett 18, Negri 11, Amoroso 14, Simmons 22, Treier 5, Traini 5, Mastellari 6, Petrovic 6. All.: Pancotto.
ARBITRI: D’Amato, Yang Yao e Almerigagna.
NOTE – Ravenna: tiri da due 17/36, da tre 7/20, liberi 12/18, rimbalzi 22. Montegranaro: tiri da due 26/38, da tre 12/24, liberi 13/20, rimbalzi 32.

Orasi Montegranaro

Lo statunitense dell’OraSì Adam Smith

Giornata nera per l’OraSì, che nel debutto casalingo al Pala De André avrebbe voluto onorare in ben altro modo il ricordo del grande Leosì, pomeriggio invece extralusso per Montegranaro, che chiude con 61% al tiro e una prova eccellente in generale. Una semplice considerazione per una partita che non c’è stata, perché la squadra marchigiana ha straripato sotto tutti gli aspetti. Il passivo è pesantissimo ma non porta punti come una sconfitta di misura sulla sirena. Ravenna deve di certo ripartire dagli errori commessi e preparare fin da domani la trasferta di Cagliari nel modo migliore.

La partita Avvio lanciato degli ospiti, che non sbagliano nulla per 3’ e si portano velocemente sul 2-13 costringendo coach Mazzon al primo time-out. Montegranaro prosegue ma le triple di Smith e Masciadri ora tengono a contatto l’OraSì (14-20) ma l’XL Extralight riparte con Simmons (10 punti nel quarto) e Treier (14-26) e chiudono il primo quarto nettamente avanti. Si riparte e un antisportivo fischiato in modo eccessivo a Cardillo lancia ulteriormente avanti i marchigiani (20-35) e doppia i ravennati poco dopo (20-40). Simmons fa il bello e il cattivo tempo sotto le plance, Ravenna va solo a sprazzi (24-49) e segna solo sei punti nel secondo quarto. Seconda parte di gara con l’XL Extralight che continua a segnare con regolarità e chiude con un vantaggio che solo le triple finali di Smith contengono attorno ai trenta punti.

Risultati (seconda giornata): Fortitudo Bologna-Imola 90-79, Ferrara-Cento 92-86, Jesi-Assigeco Piacenza 97-86, Roseto-Cagliari 86-68, Ravenna-Montegranaro 67-101, Bakery Piacenza-Treviso 79-92, Udine-Mantova 88-74, Forlì-Verona (lunedì 15 ottobre).

Classifica: Treviso, Montegranaro e Fortitudo Bologna 4 punti; Forlì*, Imola, Ferrara, Udine, Ravenna, Jesi, Mantova, Cento e Roseto 2 punti; Bakery Piacenza, Cagliari, Verona e Assigeco Piacenza 0 (* una gara in meno).

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20