Ricci-Muratori, aule mancanti: parete divisoria come soluzione temporanea?

La proposta della dirigente scolastica per separare l’ala delle medie
da quella delle elementari per i prossimi due anni. I genitori dicono sì

Una parete divisoria per per separare l’ala destinata alle medie da quella destinata alle elementari. Questa la soluzione proposta dalla dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Ricci-Muratori di Ravenna per tamponare la mancanza di aule a servizio della primaria in attesa che partano i lavori per l’ampliamento dell’edificio. La proposta ha trovato il favore del comitato dei genitori che nelle scorse settimane aveva fatto sentire la propria voce con una manifestazione in piazza che aveva portato a un incontro con il sindaco Fabrizio Matteucci.

I contorni della vicenda sono ormai noti: dopo il ridimensionamento scolastico di due anni fa, ora non ci sono abbastanza aule per le elementari della Ricci-Muratori in via Doberdò. I lavori sono in programma, un secondo stralcio per aggiungere le altre nove aule necessarie a quelle già esistenti: al progetto preliminare che risale a inizio 2012 non si è mai dato corso, nonostante i lavori fossero previsti per il 2014 dal piano degli investimenti dello stesso Comune. Nell’ultima seduta del 2014 la giunta comunale ha approvato e finanziato, con risorse messe interamente a disposizione dal Comune, per un totale di 2,5 milioni, il progetto esecutivo. I nuovi spazi scolastici saranno disponibili solo a partire dal settembre 2017.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 24 01 20

Il Movimento Genitori fa sapere con una nota scritta che «valuta in modo favorevole i passi compiuti dall’amministrazione comunale negli ultimi giorni. In particolare l’avvenuta pubblicazione del bando il 30 dicembre 2014, come promesso dallo stesso sindaco durante l’incontro con i genitori il 15 dicembre. Per i prossimi due anni scolastici 2015/16 e 2016/17 sarà necessario e fondamentale individuare spazi sufficienti per ospitare le tre classi entranti ogni anno». A questo fine la proposta avanzata dalla dirigente scolastica: riservare alle classi elementari l’ala delle medie adiacente e in continuità con la scuola primaria, accanto alla bidelleria e agli uffici di segreteria. «Questo garantirebbe la massima sorveglianza. Inoltre, l’articolazione in sei aule non sottrarrebbe troppi spazi alla scuola media. Pertanto, tale soluzione, supportata dai necessari interventi di separazione dell’ala dal restante complesso delle scuole medie attraverso una parete divisoria, potrebbe tutelare i bambini più piccoli e salvaguardare la qualità della didattica. Auspichiamo che l’amministrazione avalli questa soluzione anche alla luce dell’imminente open day programmato per il 15 gennaio 2015, in cui alle famiglie andranno date risposte chiare e certe».

Il 21 gennaio sarà discussa la petizione presentata dai genitori raccogliendo 800 firme.

COOPERDIEM PROGETTO DARE BILLB MID1 14 – 21 01 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20