I genitori protestano? Il Comune investe 300mila euro per giochi nuovi nei parchi

Altri 400mila arriveranno nei prossimi 5-6 anni per la manutenzione
La rabbia di Fornace Zarattini per le promesse non mantenute

Le lamentele che arrivano negli uffici comunali sono tante. L’ultima, e più clamorosa, è quella dei genitori di Fornace Zarattini, dove l’unico parco di una piccola frazione con residenti in crescita è lasciato a se stesso, con solo un’altalena e una giostrina in cattive condizioni, erba alta, sporcizia e giochi pericolosi rimossi alcuni fa ma mai sostituiti. Nonostante le promesse dell’amministrazione comunale durante la recente campagna elettorale, con tanto di preventivi in mano. A distanza di mesi, il parco di via Orioli, affacciato sulla trafficatissima Faentina, è ancora in uno stato decisamente poco invitante, non solo per la mancanza dei giochi. I genitori si sono allora ritrovati per una nuova protesta pubblica, dopo una petizione inviata in Comune in cui si chiedeva anche di risolvere la questione della mancanza di parcheggi. Tra i presenti anche Mauro Bertolino, di Forza Italia, molto sensibile al tema dei parchi pubblici.

«L’area verde di Fornace Zarattini è comunque curata, in passato abbiamo sostituito dei giochi che sono stati poi di nuovo danneggiati: faremo però il possibile per sistemare il parco, essendo l’unico di una frazione ora densamente abitata», sono le parole dell’assessore del Comune di Ravenna, Gianandrea Baroncini, che ricorda anche però come siano 117 i parchi con giochi da gestire nel territorio di sua competenza. Fornace rientrerà così tra le priorità in quello che Baroncini definisce come «un piano straordinario di manutenzione e sostituzione dei giochi». Piano che partirà nei prossimi mesi e che prevede un impegno da oltre 300mila euro da parte del Comune per l’acquisto di nuovi giochi e allo stesso tempo circa 400mila euro (da spalmare però in questo caso nei prossimi 5-6 anni) esclusivamente per la manutenzione di quelli che non è possibile sostituire. «Ovvio che in questo campo il nostro impegno non basta mai – sottolinea l’assessore – ma posso assicurare che si noterà la differenza… Cerchiamo così di dare risposte a un problema molto sentito, anche se voglio sottolineare che qui il Comune ha giustamente ritenuto di attrezzare con i giochi così tanti parchi della città per il benessere dei suoi cittadini, ma che non è una strategia così scontata. Nella vicina Forlì, ad esempio, è stato scelto di concentrare i giochi in pochi parchi, e questo è senza dubbio anche un risparmio economico…».

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

Baroncini lancia poi un appello ai frequentatori dei parchi cittadini. «Dobbiamo studiare un modo per coinvolgerli nella cura e nella gestione, veri e propri patti con i cittadini per far fronte al problema degli atti vandalici o delle ragazzate che finiscono col danneggiare le attrezzature. E mi auguro che anche in caso di lamentele, ci si ricordi sempre che al posto di quell’area verde poteva pure esserci un piazzale di cemento…».

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 – 30 11 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER LAVORO LEADERB MID1 12 – 29 11 20