MyRavenna: il video contest ha portato a 24mila visualizzazioni. Ecco i vincitori

Per la sezione Ravenna vince Luca Maria Baldini, per quella legata alla mostra Mar “War is Over” trionfa il gruppo Seenergy

Sono stati ben trentatré i video di professionisti e non, che hanno partecipato al video contest #myRavenna. Be inspired videomaker, ispirati dal fascino di una città come Ravenna. Dei cinquanta partecipanti, di cui dodici di fuori Ravenna, oltre ventiquattromila le visualizzazioni dal 30 novembre al 14 dicembre.  La giuria, composta Guido Guerzoni, Federico Pommier Vincelli, Christian Uva, ha premiato oggi, venerdì 14 dicembre alle 17 nella sala Martini del Mar, i primi classificati di ogni sezione con la relativa motivazione:

SEZIONE “RAVENNA”

CONAD MAGGIO MRT2 01 – 31 05 19

The Encounter, di Luca Maria Baldini (1° classificato)

Per la raffinatezza di un’opera in cui, come indicato già dal titolo, “l’incontro” tra l’arte incisoria di Giuseppe Maestri e la ricerca sonora di Luca Maria Baldini produce, grazie a un fluido impiego dello strumento dell’animazione, una narrazione capace, con gusto ludico e insieme grande ricercatezza visiva, di cogliere in pochi secondi l’essenza storica, iconografica e culturale della città di Ravenna.

Ravenna mosaico di bellezza, di Simone Ducci (2° classificato)

Per la scelta di individuare componenti e luoghi inediti del patrimonio naturalistico e culturale di Ravenna, che pur cogliendone i tratti più alti riesce a contestualizzarli in un linguaggio rispettosamente contemporaneo.

FutuRA’, di Marco Miccoli, (3° classificato)

Per la scelta di rappresentare Ravenna e il suo simbolo, la tessera del mosaico, con spirito giocoso e attenzione ai luoghi meno noti. Pur nella semplicità della costruzione il lavoro esprime freschezza e affetto per la città.

SEZIONE “WAR IS OVER?”

gLOVE, di Seenergy (Marco Baldini, Linda Ricci, Matteo Santelmo) (1° classificato)

Per l’originalità e l’ironia con cui il corto tratta il tema della guerra, mostrando una sfida allegorica tra due guanti che inscenano l’essenza dialettica del conflitto: coercizione, resistenza e pacificazione finale. Senza dialoghi, né volti, il breve racconto riesce a essere visivamente e narrativamente compiuto e convincente.

La farfalla, di Claudio Tedaldi (realizzato con i ragazzi di Spiv Toons 2018) (2° classificato)

Per la capacità di offrire concretezza audiovisiva alla produzione poetica di argomento bellico di Nevio Spadoni e di Tonino Guerra (da un cui componimento l’opera mutua il titolo). L’orrore della guerra ma anche la speranza nel futuro si condensano in un’animazione a “passo uno” che sfrutta produttivamente uno dei simboli per eccellenza della città di Ravenna: il mosaico.

War is over?, di Nicola Strocchi, (3° classificato)

Per il convincente crescendo con cui ripercorre e ricombina gli elementi cardine della mostra temporanea, finalizzandoli all’esaltazione non retorica dell’opera clou della collezione permanente, il riposo del guerriero incarnato in Guidarello Guidarelli.

Accanto ai sei premiati si segnalano quattro video – tutti nella categoria della città dell’ispirazione – che hanno ricevuto il numero maggiore di visualizzazioni e di like:

oltre 2.700 visualizzazioni (e 320 like) Walls could talk di Erica Magnani;

oltre 2.600 visualizzazioni (e 373 like) TesseRa del gruppo Seenergy;

oltre 1.900 visualizzazioni (e 126 like) Memoria  Invisibile, di Enrica Linlaud;

oltre 1.600 visualizzazioni (e 517 like) I tesori di Ravenna ieri e oggi di Valentina Cafarotti;

oltre 1.300 visualizazzioni (e 191 like) Ravennae. Di Massimiliano Duca.

CONSAR – HOME BILLB MID1 20-26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19