Giovinbacco in partenza: tre giorni dedicati a vino e cibo nelle piazze del centro

Oltre 250 le etichette in degustazione. Novità della XVIIesima edizione: lo spazio “Pane, olio e companatico” in piazza Garibaldi

19 10 08 Giovinbacco 1

Giovinbacco, la manifestazione enologica dedicata al Sangiovese e agli altri vini romagnoli, torna a Ravenna e si appresta a conquistarne ancora una volta i cittadini dopo il successo delle ultime edizioni. Il 25, 26 e 27 ottobre il centro della città diventerà teatro del buon vino e del buon cibo di Romagna, con stand distribuiti in diverse piazze e alcune novità per il pubblico, in particolare lo spazio “Pane, olio e companatico” di piazza Garibaldi, con produttori locali e nazionali di pane e di olio.

CONAD VINI SABBIONI VOLI MRT2 21 – 27 11 19

Il cuore della kermesse sarà rappresentato come di consueto da piazza del Popolo. Qui i frequentatori potranno degustare i vini romagnoli di 50 cantine: Sangiovese, Albana e tanti altri vini locali a scelta dei diversi produttori. Saranno inoltre presenti Mtv Emilia-Romagna (Movimento del Turismo del Vino), Le Donne del Vino e La Strada di Romagna con spazi autonomi e con una buona selezione di vini emiliani e romagnoli, per un totale di oltre 250 le etichette in degustazione.

In piazza Garibaldi accanto al pane e all’olio ci saranno pizze, panini e focacce del Molino Spadoni, che proporrà anche la propria birra artigianale. Per chi volesse invece rimanere su un grande classico romagnolo, in piazza Unità d’Italia saranno allestiti quattro chioschi di piadina gestiti dagli artigiani di Cna Ravenna, con accanto la birra artigianale Delira.

Piazza Kennedy ospiterà altri vini italiani, quelli premiati con la chiocciolina di Slow Food dalla Guida Slow Wine, segnalati per la qualità o per il miglior rapporto qualità/prezzo. Qui anche altre birre artigianali – Birra Bizantina, Birra Salinae e Birra del Mercato Coperto di Ravenna – e gli stand dell’associazione “Il Lavoro dei Contadini”, che propone prodotti agricoli, artigianato artistico e piatti cucinati al momento. Una parte della grande piazza è dedicata al cibo di strada proposto da ristoranti romagnoli e dall’Alleanza Slow Food dei Cuochi con la presenza di Osteria del Gran Fritto, Osteria La Campanara, Osteria I Passatelli, Ristorante Casa Spadoni, Ristorante Amarissimo, Cucina del Condominio, Akâmi Casa & Bottega e Le Naturelle.

La formula è sempre la stessa: l’ingresso è libero, ma per gli assaggi di vino bisogna acquistare carnet di tagliandi disponibili in piazza del Popolo e in piazza Kennedy. I carnet sono da quattro, sei e dieci degustazioni e il loro costo va da un minimo di 8 a un massimo di 15 euro con il calice, e da un minimo di 7 a un massimo di 14 euro senza calice. Ai soci Slow Food, Ais, Aies, Onav, Romagna Visit Card, e Coop Alleanza 3.0 è riservato un tagliando degustazione gratuito aggiuntivo per ogni acquisto di un carnet da quattro consumazioni; due tagliandi gratuiti aggiuntivi per ogni acquisto di carnet da sei e dieci consumazioni.

Anche quest’anno Giovinbacco è affiancato da Madra, il mercato agricolo domenicale di Ravenna, che per l’occasione si tiene per due giorni. Il mercato agricolo di Madra e dei produttori agricoli e artigiani di GiovinBacco si svolge sotto i portici delle vie Mario Gordini e Corrado Ricci.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19