182 – Mosaici e dancings

Guida Ravenna Azienda SoggiornoNel 1969 l’Azienda Autonoma di soggiorno e turismo dava alle stampe un pieghevole ad uso dei turisti perché potessero orientarsi nella città di Ravenna.
Oltre alla pianta cittadina, nella quale erano segnati i principali monumenti, il depliant riportava diverse fotografie, cenni storico-artistici sulla città e indicazioni sulle attrazioni turistiche del territorio.
Ravenna era definita «una delle città più singolari, storicamente e artisticamente più importanti d’Italia. Città universale […] città sacra in Dante a tutto il mondo, Ravenna ostenta, in gruppi armoniosi o in superbe solitudini, monumenti di straordinaria importanza e suggestione […]. Ravenna è la città del mosaico; un ciclo musivo tutto suo ne forma un manto superbo. Una sapienza coloristica mai più conseguita ha disteso le più vaghe tinte e le più delicate sfumature nelle conche delle absidi, nei cieli delle cupole, lungo le navate, sugli archi trionfali degli edifici sacri. Una musicalità dolce e solenne sembra effondersi da queste figurazioni».
Oltre ai riferimenti sull’antica storia di Ravenna, si richiamava l’attenzione anche alle attrazioni legate allo svago: «l’organizzazione turistica della città, pur vigile al richiamo del passato, si è preoccupata di soddisfare anche ogni esigenza della vita moderna: le attrezzature ricettive e sportive sono ottime; teatri, grandi cinematografi, sale da concerto, da mostre e da conferenze, dancings, offrono tutto l’anno spettacoli e manifestazioni di alto livello».

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21