171 – Tre città per Dante

171 Dante RidimensionataNel 1921 si dava alle stampe una guida ricordo per il VI centenario dalla morte di Dante «fatta a beneficio dei Tubercolotici di Guerra», un piccolo opuscolo suddiviso in tre parti, Ravenna, Firenze e Roma, «con spunti letterari su Dante in rapporto alle tre Città» e, per ciascun luogo, rapide informazioni sui principali monumenti, «indicazioni utili d’indole generale» e il calendario delle celebrazioni dantesche pensate per il mese di settembre.
Al termine della descrizione di ogni città era riportato il manifesto sottoscritto dai tre sindaci in occasione delle feste centenarie – il Sen. Luigi Rava Sindaco di Roma, il Prof. Antonio Garbasso Sindaco di Firenze e il Rag. Fortunato Buzzi Sindaco di Ravenna – nel quale si chiariva il significato di tale unione: «Le tre città latine che dettero a Dante Alighieri, Firenze i natali, Ravenna la suprema ospitalità nell’iniquo esilio, Roma madre l’ideale religioso e politico, annunziano all’Italia e al mondo civile, in nome di tutti i comuni italici, il compimento dei seicento anni, da che la vita di lui ebbe il suo termine fra gli uomini l’inizio alla immortalità […]. Questo Dante, libro ed uomo, l’Italia commemora; questo Dante, dell’Italia antica e della nuova, commemora il mondo. Dall’Alpe rivendicata, al doppio mare nostro, il secentenario di Dante conduca tutte le città d’Italia, come figliuole sulla tomba del padre, a raffermare la fede, disciplinare i voleri, agguerrire le forze, per l’avvenire giurato della patria italiana».

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
CONSAR BILLB 11 – 17 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21