Cinque album da viaggio, da Bob Marley al punk – di Cacao

a cura di Cacao *

Cacao Astral Foto 1

I Cacao: Matteo Pozzi (a sinistra) e Diego Pasini

Cari concittadini, questi sono tra i dischi che abbiamo ascoltato di più durante i nostri viaggi in macchina, spostandoci da un concerto all’altro. Sono tutti dischi con sonorità apparentemente lontane ed estranee a quelle dei Cacao, in realtà sono stati tutti grandi dischi ispiratori per noi, oltre che fidati compagni di viaggio.

1. Lack of interest – Trapped inside
La California è bella ma qui è più che stupenda: un mix di tecnicismo punk,  gutturale, sudato e tropicale, non sappiamo realmente il perché ma è illuminante. Psichedelico e misantropo (a senso unico). Consigliatissimo per non addormentarsi alla guida.
2. Bob Marley & The Wailers – Uprising
Jah parla al suo popolo attraverso le parole di Bob e il groove dei suoi fratelli: lo senti, è il ritmo del cuore. Questa è la nostra arma segreta che sfoderiamo nei momenti di tensione: code in autostrada, condizioni atmosferiche avverse, buche della E-45, bastano le prime note per spazzar via qualsiasi malumore e riesce a riequilibrarci anche nelle situazioni più amare. Terapeutico.
3. Mastodon – Blood Mountain
Mastodontico come la montagna di sangue che riesce a descrivere, eclettico e schizofrenico con un’eleganza rara. È un concept album, scorre dall’inizio alla fine raccontando della forza della natura e di creature fantastiche. In questo disco confluiscono in un delta sonoro la psichedelia, il post hardcore, il metal, il progressive. Lo metti su e un’ora vola via senza accorgersene. Per un bel viaggione, in tutti i sensi.
4. X-Mary – Green Tuba
Da San Colombano in provincia di Lodi ecco i fantastici X-Mary. Sono uno dei nostri gruppi preferiti, i loro concerti sono leggendari per potenza, presenza scenica e durata, fu indimenticabile un concerto a Xm 24, a Bologna, che iniziò leggermente in ritardo, verso le 2 e mezza di notte, e non ricordiamo l’orario esatto in cui finì ma quando uscimmo stava albeggiando. Qualche anno fa siamo andati a vederli fino a Lodi, e al ritorno abbiamo ascoltato questo disco (che avevamo comprato al banchetto) ininterrottamente fino a casa. Sarà una piacevole sorpresa.
5. Belvedere – ‘Twas Hell Former Child
Questo disco da giovanotti ci ha segnato fortemente. Suonarono per la prima volta a Ravenna alla festa dell’Unità nel 2002, non avevamo mai sentito suonare il punk-rock così. Nei mesi successivi questo disco passò di mano in mano e folgorò un’intera generazione di punk-rocker romagnoli. Il bello è che poi anni dopo siamo diventati amici di questi ragazzi canadesi, abbiamo condiviso il palco con loro in qualche occasione, due di loro con un altro gruppo, i This is A Standoff, ci hanno invitato con gli Actionmen (che sarebbero i Cacao prima dei Cacao con un batterista) per un tour di un mese in Europa. Tutto è partito da questo disco. Per cui ascoltarlo ha sempre un sapore particolare. E se è piaciuto anche a Bruno Dorella, ospite fisso di queste pagine, che lo ha ascoltato per un mese nel tour europeo dei Ronin , non ci sono dubbi.

* I Cacao sono i ravennati Diego Pasini e Matteo Pozzi
Pasini dal novembre 2012 è entrato a far parte dei Ronin e nel 2015 ha partecipato allo spettacolo della compagnia teatrale Teatro delle Albe “Il volo”
Pozzi fa il barista e il grafico: sotto lo pseudonimo di Mavritivs produce paesaggi sonori lisergici ispirandosi a Flying Lotus e Aphex Twin
Entrambi sono membri fondatori della band punk-hardcore Actionmen e suonano nella live band di Mara

CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
ASTRA ECOLOGIA BILLB TOP 01 02 – 01 03 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21