Fa capolino primavera e allora preparo delicate lasagne con gli asparagi

Ho visto gli asparagi e non ho resistito. Non sono locali ma italiani, cerco di essere coerente e di comprare prodotti coltivati a pochi chilometri di distanza poi mi lascio tentare dalla voglia e cedo. Arrivano dalla Campania. Gli asparagi mi piacciono cucinati in tanti modi e accostati ad altri ingredienti, buonissimi con le uova, nelle frittate, nei ragù con altre verdure, a vapore con un goccio d’olio, nelle vellutate…

ma alle lasagne darei il voto più alto.
Preparare un sfoglia di uova e farina, tirarla sottile, tagliarla a quadri di 10x 10centimetri e lessarli in acqua bollente salata per pochi minuti (nell’acqua potete aggiungere un cucchiaio d’olio), adagiarli su di un canovaccio.
Preparare una besciamella con latte, farina, burro, sale, noce moscata. Per fare velocemente potete frullare tutto insieme poi mettere in un tegame e cuocere. Io per le lasagne preparo una besciamella abbastanza liquida, con queste dosi: un litro di latte, 70 gr. di farina, 100 gr. di burro.
Mondati gli asparagi della parte bianca e della parte verde più dura (che utilizzeremo per una vellutata con patate e scalogno) quello che rimane, cioè le punte, le metteremo in un tegame dopo aver soffritto un po’ di scalogno con olio extra vergine e lasciamo cuocere, aggiungendo qualche mestolo di brodo vegetale.
Quando abbiamo tutto pronto confezioniamo le lasagne. In una pirofila di vetro o porcellana stenderemo sul fondo due cucchiaiate di besciamella, poi uno strato di pasta, poi gli asparagi e un po’ di parmigiano grattugiato, poi besciamella e cosi fino al termine degli ingredienti. Sull’ultimo strato dopo la pasta solo la basciamella e qualche fiocchetto di burro. Mettiamo a gratinare in forno e serviamo dopo circa 20 minuti.
Con lo stesso procedimento preparo anche le lasagne ai carciofi…

RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 31 03 21
CGIL TESSERAMENTO BILLB TOP 18 02 – 04 03 21
ASTRA ECOLOGIA BILLB TOP 01 02 – 01 03 21