Mussolini e la lungimiranza del Pd

La revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini è qualcosa che incredibilmente accende gli animi anche nel 2017. A Ravenna poi la questione ha visto il “contrordine compagni” del Pd che nel 2014 aveva a lungo articolato sul perché e il percome non fosse il caso di farlo. Oggi invece i tempi sono cambiati, dicono, è necessario un segno «inequivocabile» (dobbiamo pensare che quello del 2014 fosse equivocabile?) per, ci spiegano «il clima di razzismo, antisemitismo, nostalgia del fascismo che sta dilagando nelle nostre comunità». Allora diciamo che ovviamente rimediare a un errore è sempre un bene e magari ammetterlo apertamente non sarebbe male e che se proprio non vogliamo dire che nel 2014 fu commesso un errore politico, possiamo almeno dire che sia mancata la minima lungimiranza? Ammesso sia ancora vero che la politica dovrebbe guidare e non inseguire…

leggi gli altri Bomboloni