Il nuovo Duo Bucolico, che piace anche a Jovanotti

RandomSta raccogliendo in questi mesi i frutti di un lungo lavoro il Duo Bucolico, nato ormai quasi 15 anni fa nel Riminese, fondato e portato avanti nel tempo da Antonio Ramberti e Daniele Maggioli, loro stessi cantautori con una carriera solista parallela. Dopo tanta gavetta il Duo è infatti entrato nel roster di BPM Concerti (realtà di riferimento nel management musicale italiano) ed è stato scelto da Jovanotti (a mixare il nuovo disco è forse non a caso il braccio destro di Cherubini, Leonardo Fresco Beccafichi) per il suo beach party che ha attraversato l’Italia questa estate, con la possibilità così di esibirsi davanti a un grande (grandissimo) pubblico.

L’occasione è stata l’uscita (la scorsa primavera, a 11 anni dall’esordio discografico) del loro settimo album (prodotto da Cinedelic Records e masterizzato da Andrea Suriani, al lavoro anche tra gli altri con Calcutta, Salmo, Elisa e Coez) di quello che hanno sempre definito “cantautorato illogico d’avanguardia”. Che in estrema sintesi è una formula che cerca di unire la canzone d’autore italiana con l’irriverenza del rock demenziale, riuscendoci (come inevitabile in questi casi limite) a volte più e a volte meno.

In questa nuova tappa del loro percorso Ramberti e Maggioli eliminano gli orpelli suonando più semplici ed essenziali, senza però abbandonare lo stile “ebbro” tanto caro ai due, che forse riescono meglio a declinare in stile Bucolico un De Gregori (il finale di “Tao Tao – L’ermafrodito”, per esempio, che chiude un album in crescendo) piuttosto che seguire la strada dei Pop X (“Nonni tatuati” potrebbe essere un pezzo del gruppo di Davide Panizza).

Così sembrano funzionare meglio le canzoni che più si allontanano da ritmi immediati e dallo stile filastrocca (“Coccodrillo bello” a parere di chi scrive rischia quasi di infastidire, al secondo-terzo ascolto), all’insegna a volte anche del non-sense, ma più spesso di testi arguti che cercano di mettere in luce i tic e i paradossi (come il vanto dell’ignoranza) della società contemporanea.

DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RECLAM TIROCINIO BILLB CULT 02 03 – 31 10 20
RECLAM AGENTI BILLB CULT 02 03 – 31 10 20