Mezzora di divertimento fuori dal tempo con i Supermarket

È un disco pieno di immagini, questo “Portobello”. Ci sono le spiagge hawaiane così come le balere romagnole, c’è il jazz club così come l’amaca in cortile, film muti e Fellini, ma anche i cartoni animati di una volta. Ognuno probabilmente avrà le proprie, di immagini da raccontare. Loro, per dare un po’ di coordinate più precise, parlano di calypso, cumbia, mariachi, manouche, tango, free jazz, rock’n’roll e musica solare, in poche parole «world music romagnola». Loro sono i Supermarket, piccola banda capitanata dal chitarrista cesenate Alfredo Nuti Dal Portone – noto anche per una miriade di collaborazioni, le più forti ultimamente con i Saluti da Saturno e Extraliscio di Mirco Mariani (di cui parliamo nell’articolo principale) e con il cantautore Giacomo Toni, di cui è chitarrista e arrangiatore, mentre recentemente assieme a membri di Nobraino e Duo Bucolico ha dato vita anche al progetto Slavi, bravissime persone.  “Portobello” è il primo disco ufficiale del gruppo che ha alle spalle però ormai già anni di concerti (solo in questo mese segnaliamo, tra gli altri, le “feste” in spiaggia nel ravennate del 14 al QueVida di Porto Corsini e del 15, giorno di Ferragosto, al Peter Pan di Marina di Ravenna) e ci sono dentro otto canzoni interamente strumentali, con motivi che, vedi sopra, vi sembrerà di aver già sentito mille volte, anche perché omaggi più o meno espliciti e dichiarati. Una cosa carina, vi potrà sembrare, nulla più. Forse. Di certo è una mezzoretta di goduria fuori dal tempo, suonata da ottimi musicisti (chitarra, contrabbasso, batteria, sax e fiati assortiti), che può solo far sperare sui prossimi passi dell’ennesimo gruppo degno di nota ben oltre i ristretti confini della nostra Romagna.

ARKA ERGO STUDIO BILLB TOP E MID 24 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20