La Nazionale di calcio e le altre cose tristi di questo periodo

 

C’è cosa più triste di far parte di una nazione che non si qualificherà per due volte consecutive ai Mondiali di calcio? Almeno se abitassimo in Norvegia, tanto per dirne una, avremmo il miglior welfare al mondo. E invece abitiamo a Ravenna, Italia, dove c’è oltretutto altro per essere tristi, in questo periodo (senza considerare la pandemia). Per esempio:

– Per restare inizialmente in tema, la squadra di calcio della città di Ravenna (che vanta l’invidiabile terzo posto nella classifica di quelle con più abitanti in Italia a non essere mai state in serie A) ha da poco perso contro una squadra che si chiama Alcione ed è quindi probabile che giocherà ancora per qualche tempo nella triste serie D.

– Passando alla pallavolo, sport di cui siamo la “culla” se non erro, la prima squadra maschile, unica nella massima serie tra i principali sport di squadra, è ultima con zero vittorie in sette partite, proprio ora che sta per inaugurare (si fa per dire) il nuovo palazzetto.

– La prossima estate a Marina di Ravenna arriverà il Jova Beach Party. E non c’è bisogno di aggiungere altro.

– In piazza del Popolo stanno per tornare le casette e sicuramente saranno riproposte le fontane danzanti, per un altro triste Natale proposto ai ravennati che non possono permettersi la settimana bianca.

– Apre un nuovo supermercato in zona darsena. «Ma poi basta», dicono in loop i nostri amministratori da decenni.

– Un medico infettivologo dell’ospedale Santa Maria delle Croci aveva il green pass tarocco grazie ai servizi di un medico che vaccinava solo per finta, se glielo chiedevi.

– All’ex caserma di Ravenna c’è ancora un cantiere nonostante dovesse aprire un nuovo parco «entro l’estate», scorsa, parole del sindaco.

– Sta finendo il centenario della morte di Dante (ok, scherzo, questa non è certo una cosa triste).

Antonio Patuelli, a proposito di centenari, confermato alla presidenza delle Banche Italiane. L’aspetto triste in questo caso non è l’incarico di prestigio affidato a un ravennate, anzi, ma il fatto che le povere banche italiane non riescano proprio a trovarne un altro, di presidente, avendolo eletto nel 2013…

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21