Un film che è un gioco, per i fan di “Clerks”

Jay e Silent Bob – Ritorno a Hollywood (di Kevin Smith, 2019)
Jay E Silent BobC’era una volta Clerks, ed era il 1994 quando questo piccolo film indipendente costato meno di 30 mila dollari (di cui la metà spesi per la splendida colonna sonora) sbarcava e sbancava le sale di tutto il mondo, mettendo in luce lo straordinario talento del regista e regalando immediatamente due personaggi diventate icone immortali del cinema di oggi.

Jay e Silent Bob sono una coppia di spacciatori che passano il loro tempo e fanno i loro affari fuori dal negozio dei commessi di Clerks, che hanno dato vita a una vera e propria saga di film che inizialmente li vedeva di contorno, per poi vedersi pian piano promossi a veri e propri protagonisti sia in Jay & Silent Bob… Fermate Hollywood!, sia in questo reboot che non è altro che la summa e l’autocelebrazione della filmografia di un ormai cinquantenne Kevin Smith, in doppia veste di regista e di protagonista (Bob).

Nell’arco di 26 anni il fenomeno in Italia si è sgonfiato, mentre negli Stati Uniti e soprattutto nel loro New Jersey il duo è diventato sempre di più una doppia icona di un immaginario legato soprattutto ai fumetti, vera e propria passione del regista. In questo “film” dalla trama quasi inesistente (i due perdono i diritti per essere loro stessi e vogliono impedire il reboot del loro stesso film) si torna sui luoghi e con gli attori dei film precedenti quasi come fosse una passerella tra amici. Cosa sia un reboot viene spiegato nel film e il paragone all’Episodio 7 di Star Wars è assolutamente appropriato, nonostante il sarcasmo con cui il film viene citato. Il limite del film è proprio il suo formato, il suo essere stesso un film, quando sotto forma seriale i due potrebbero benissimo apparire come striscia periodica e vivere una sorta di avventura sempre diversa. Ma probabilmente Jay Mewes e Kevin Smith non ne hanno voglia.

In Italia, col fatto che si tratta di due personaggi noti soprattutto ai nostalgici, il film è uscito direttamente in streaming nelle piattaforme più note ed è davvero un gustoso vascone di popcorn dedicato solo ai fan: i due idoli mantengono il loro stile, la loro verbosità, le loro citazioni, il linguaggio volutamente portato all’eccesso di volgarità… ma il tempo passa e un po’ le situazioni ruotano intorno a loro stessi.

Visione quasi obbligata per chi li conosce molto bene, anche perché assisteranno a una gradita passerella di volti noti della saga (mi piace chiamarla così), come Ben Affleck, Matt Damon e Jason Lee (il cui nome per molti anni in tv è stato Earl); inoltre il film semina citazioni dei film precedenti con un’astuzia tale da farlo sembrare un gioco… Che poi è la definizione più appropriata per il film.

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20