Sospetto scafista soccorso da una Ong: assistito dalla Caritas, arrestato in centro

Ha fornito false generalità agli agenti: dai controlli è emerso l’arresto per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Alla polizia che l’ha fermato in strada per un controllo, in piazza Duomo a Ravenna nel primo pomeriggio di ieri 14 maggio, ha detto di essere entrato in Italia da un mese invece gli accertamenti in questura hanno mostrato che in Italia è arrivato a gennaio del 2017, soccorso in mare da una Ong nello specchio d’acqua antistante la Libia, e dopo essere stato arrestato con l’accusa di essere uno scafista ha chiesto lo status di rifugiato (negatogli in aprile dalla commissione apposita di Bologna). Nel frattempo viveva a Ravenna appoggiandosi alla Caritas. Un 24enne senegalese è stato arrestato per falsa attestazione a un pubblico ufficiale sull’identità personale: durante l’identificazione da parte degli agenti della Volante ha infatti fornito generalità diverse, allungando l’elenco di una quindicina di alias accumulati nel tempo. Al processo per direttissima è stato convalidato l’arresto (udienza rinviata a giugno).

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20