Il maresciallo che ha disarmato il bandito con la pistola nel Parco del Delta del Po

Giorgio Tantimonaco nella colluttazione è caduto nel canale con l’arma. Uno dei due malviventi in fuga fermato dai carabinieri

Via Canale Pergami

L’area di via Canale Pergami dove è avvenuta la sparatoria

Uno dei due malviventi in fuga dopo la sparatoria di Lido di Classe sarebbe stato fermato e arrestato dai carabinieri. L’altro è invece ancora in fuga. A riportarlo è il Carlino Ravenna in edicola questa mattina, sabato 11 novembre, che rivela anche il nome del maresciallo – al comando della stazione di Savio – che dimostrando sangue freddo ed esperienza, è riuscito a disarmare uno dei due uomini che hanno opposto resistenza al controllo dei carabinieri di ieri mattina. Si tratta di Giorgio Tantimonaco che con prontezza è riuscito a bloccare la mano del malvivente che stava impugnando la pistola, da cui è partito un colpo: nella colluttazione che ne è seguita il maresciallo è caduto nel canale, portando con sè la pistola, recuperata poi dopo un paio d’ore dai sommozzatori dei vigili del fuoco sul fondo melmoso.

Il collega di Tantimonaco nel frattempo aveva sparato un colpo in aria, tentando di spaventare i malviventi, che sono riusciti a fuggire a bordo di una Fiat Punto, lasciando sul posto invece un’altra auto, un’Alfa. Punto che sono stati costretti ad abbandonare pochi chilometri dopo, impantanata in una carraia. Da lì la fuga a piedi, con alle calcagne carabinieri e polizia, fino all’arresto di uno dei due.

Il fatto è avvenuto poco prima delle 8 di venerdì 10 novembre in via Canale Pergami, all’incrocio con via Bevanella, nel cuore del Parco del Delta del Po.

Per il maresciallo Tantimonaco solo un’escoriazione alla mano, a causa dello sparo partito durante quelle concitate fasi, per ferite giudicate guaribili in 5 giorni di prognosi.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21