«Ho insultato i vigili su Facebook, mi pento e chiedo scusa: non fate il mio errore»

Il pentimento di un cittadino che sui social network aveva preso di mira una pattuglia della polizia municipale

PM Bassa RomagnaAveva usato Facebook per insultare la polizia municipale e il suo post era arrivato fino agli occhi degli stessi agenti prendendosi una querela per diffamazione. Il suo pentimento ha convinto i vigili urbani a ritirare la denuncia e così ora il protagonista della storia, un residente nella Bassa Romagna, ha preso carta e penna per inviare ai giornali una lettera aperta in cui invita chi legge a non commettere il suo stesso errore. Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera, diffusa dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Buongiorno,

nell’aprile 2017 ho pubblicato su un noto social network un video in cui ho denigrato con espressioni ingiuriose la Polizia Municipale della Bassa Romagna, in quanto ho per errore ritenuto che una pattuglia con sopra installata una telecamera, stesse svolgendo le funzioni di autovelox, senza segnalazione del servizio stesso, così come prescritto dal codice della strada.

Poco dopo avere pubblicato il video mi sono reso conto che la pattuglia era stata collocata, non per contestare eccessi di velocità senza la prescritta segnaletica di avviso, ma per svolgere in maniera del tutto regolare, un meritorio servizio: quello di verificare se le automobili inquadrate e circolanti, fossero in regola con la Rca e la revisione prescritta dal codice della strada.

A quel punto ho ritenuto di eliminare immediatamente il video dal social network. Nel breve periodo in cui il video è rimasto pubblicato il video è stato visualizzato da molte persone ed anche dal personale della Polizia Municipale della Bassa Romagna che ha sporto querela nei miei confronti per i reati ravvisabili nel mio comportamento.

Solo grazie al mio pentimento ed al fatto che si è trattato di un errore di valutazione da parte mia, tale querela è stata rimessa, ma non sempre comportamenti del genere possono risolversi senza conseguenze come nel mio caso.

Tuttavia ritengo utile segnalare questa cosa al fine di evitare che altre persone commettano il mio stesso errore insultando pubblicamente il Corpo di Polizia Municipale della Bassa Romagna, che svolge civilmente e con regolarità il proprio compito, così come le altre forze dell’ordine al servizio della comunità e soprattutto di coloro che le regole le rispettano.

Un cittadino.

CONSAR BILLB 16 – 22 05 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22