Il palco del comitato cittadino non ha l’autorizzazione: vietato l’utilizzo

La polizia municipale certifica l’inagibilità. La vicepresidente sui social: «Solo burocrazia…». Ma dall’ex comitato attaccano: «Non hanno fatto la richiesta»

Comitato Cittadino Lido Di Dante

Il palco sotto sequestro

Il palco allestito a Lido di Dante dal comitato cittadino per ospitare gli eventi estivi ha portato alla segnalazione alla procura di Ravenna, da parte della polizia municipale, di alcuni rilievi penali per presunte irregolarità autorizzative. Una vicenda al limite del surreale, se si considera che si tratta dello stesso palco utilizzato l’estate scorsa.

La struttura potrà essere utilizzata solo quando verranno risolte le irregolarità evidenziate dai vigili urbani per poter quindi ottenere l’autorizzazione dagli sportelli competenti del Comune.

Sui social la vicepresidente del comitato, Luana Liverani, si è scusata pubblicamente, parlando di «motivi indipendenti dalla nostra volontà», aggiungendo che «sicuramente qualcuno ne sarà più che contento».

«Sono momentaneamente sospese tutte le manifestazioni in piazzetta – ha scritto il 4 luglio la Liverani –, riprenderemo nel più breve tempo possibile, burocrazia varia permettendo». La “burocrazia varia” di cui parla la vicepresidente è – stando a quanto comunicatoci dagli organi istituzionali – la mancanza dell’autorizzazione per la messa a norma del palco per poter ospitare eventi di pubblico spettacolo.

«Ogni anno – ci racconta Andrea Scarabelli, amministratore della pagina Facebook “Lido di Dante”, membro del comitato cittadino precedente l’attuale, con cui è invece in aperta polemica – è necessario presentare tutte le pratiche per la messa a norma, anche per eventi al di sotto dei 100 posti, come nel caso di Lido di Dante, per ottenere il benestare della commissione di Pubblico Spettacolo del Comune di Ravenna. Un impegno che gravava sulle casse del comitato per circa 3-4mila euro l’anno (anche in seguito alle nuove normative sicurezza, ndr) e che evidentemente il nuovo comitato non ha rispettato, né l’anno scorso, né quest’anno». Fino alle segnalazioni di quest’anno, che hanno portato i vigili urbani a certificare di fatto l’inagibilità del palco, mettendolo sotto sequestro.

«Questo comitato – è l’accusa di Scarabelli – è ormai composto solo da tre persone (tra cui la vicepresidente Liverani e il presidente Pasquale Minichini, ndr) che hanno solo l’interesse di ricoprire una carica di potere, politica, non quello di rilanciare e rendere viva la località. Di fatto ha organizzato l’estate scorsa una serie di eventi su un palco abusivo e avrebbe continuato a farlo anche quest’anno, con il rischio concreto di rendere pericolosi gli eventi stessi. Io stesso ho assistito alla caduta di un bambino, nei giorni scorsi, scivolato mentre stava giocando sul palco, non essendo realizzato con il materiale adatto».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20