Accuse di mobbing all’Autorità portuale in una lettera a una consigliera comunale

Una missiva anonima è stata recapitata in municipio a Verlicchi (Pigna), all’interno documenti e informazioni dettagliate riferite a una segnalazione inviata sul portale online whistleblowing. La gola profonda lamenta l’archiviazione senza motivazioni. E la busta è stata consegnata strappata

2a

La sede dell’Autorità portuale di Ravenna sulla banchina sinistra in darsena di città

Accuse di mobbing tra i corridoi dell’Autorità portuale di Ravenna. Al centro di tutto un ordine di servizio interno, firmato da un dirigente a inizio settembre, per riorganizzare il personale. La disposizione coinvolge cinque dipendenti di via Antico Squero ed è finita nel mirino di una segnalazione fatta tramite il sistema cosiddetto di whistleblowing. La normativa anticorruzione fornisce ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni un portale per inviare segnalazioni garantendo la totale privacy della propria identità. La segnalazione di presunto mobbing è del 22 ottobre ed è stata poi archiviata senza motivazioni.

La notizia si apprende ora perché comunicata con una lettera anonima alla consigliera comunale Veronica Verlicchi (Pigna). Una missiva che ricostruisce nei dettagli quanto riassunto sopra è stata recapitata il 29 novembre via posta affrancata in municipio ma la busta è arrivata aperta (strappata nella parte superiore). La gola profonda – nessuna firma nelle pagine ma la precisione dei riferimenti e l’allegato ordine di servizio lasciano ipotizzare che sia qualcuno degli uffici di Ap – lamenta l’archiviazione della sua segnalazione senza motivazioni.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 31 01 20

Verlicchi ha deciso di divulgare la circostanza della violazione della propria corrispondenza perché è la seconda volta di seguito che accade nell’arco di pochi mesi e ha poi consegnato busta e contenuto alla capitaneria di porto che indaga sulle vicende legate al Berkan B nel canale Piomboni. L’ordine di servizio accusato di mobbing risale infatti al periodo in cui Ap venne travolta dagli scossoni per il primo provvedimento di sospensione dei vertici – il presidente Daniele Rossi, il segretario generale Paolo Ferrandino, il direttore tecnico Fabio Maletti – nell’ambito dell’inchiesta sul parziale affondamento della motonave.

«Non si tratta di un episodio isolato – dice Verlicchi a proposito della violazione della sua posta –, è un fatto gravissimo che lascia intendere una palese volontà di controllare l’attività di un consigliere comunale di opposizione». Sono stati informati il segretario generale e il sindaco con la richiesta di un’indagine interna.

La consigliera comunale entra nel merito del contenuto della segnalazione anonima: «Secondo quanto scritto, l’ordine di servizio pare essere mobbing nei confronti di alcuni dipendenti “non allineati”, quei dipendenti che avrebbero segnalato nell’adempimento dei propri doveri “plurime disfunzioni, violazioni o scorrettezze” e quelli che si sarebbero rifiutati di ottemperare ad altre disposizioni non adempibili».

ARKA ERGO STUDIO BILLB TOP E MID 24 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20