«Tex Willer come i Queen o Guerre Stellari: fenomeni che non potranno ripetersi»

Riccardo Crosa lavora per Bonelli Editore e ha creato Dragonero di cui ha curato l’adattamento per un cartone animato della Rai. Per disegnare usa la tavoletta digitale: «La fatica fisica è minore e il risultato è uguale. È un prodotto da stampare, non da appendere esposto»

fumetto death may die bonelli editore

Un’immagine di un romanzo a fumetti di Riccardo Crosa. Il disegnatore è anche il creatore del personaggio Rigor Mortis da cui è nato il gioco di carte Sì Oscuro Signore

«Il fumetto sta facendo sperimentazioni per tenersi al passo con i tempi e questo dimostra che è ancora vivo». Riccardo Crosa ne ha creati e disegnati parecchi di balloon. Il 54enne siciliano, ravennate di adozione, è sicuramente noto a molti come inventore del personaggio Rigor Mortis a cui è ispirato anche il celebre gioco di carte “Sì Oscuro Signore”.

Partiamo dalle basi: come lavora oggi un disegnatore? Ancora su carta? Solo su digitale?
«Io lavoro solo in digitale per tutto quello che deve essere pubblicato, anche per una questione fisica: usare la tavoletta grafica per me è meno stancante. Su carta faccio ancora i disegni per qualche fan o qualche richiesta. Ma in digitale cambia solo lo strumento, il processo è lo stesso: impugni sempre una matita, una su carta e l’altra su una tavoletta, non incide sulla qualità del prodotto finale. Il fumetto va stampato, non è una pittura da appendere».

riccardo crosa

Riccardo Crosa, dal 2015 collabora con Sergio Bonelli Editore per le storie di Dragonero

Il futuro della graphic novel, continuerà a essere su carta? Possiamo immaginare anche un albo su Kindle?
«Da anni non compro più libri di carta e li leggo solo in formato ebook, per i fumetti invece sono di vecchio stampo e non riesco a leggerli in digitale. Per i libri ho fatto il passaggio perché il Kindle mi offre oggettivamente una comodità riducendo il peso, ma nel fumetto questo vantaggio non c’è. Allora il passaggio al digitale dovrebbe offrirmi qualcosa in più per valerne la pena».

Vuol dire serie animate?
«In linea di massima il fumetto sta a metà tra letteratura e cinema. Diciamo che se un fumetto ha dietro una bella storia può passare all’animazione. A volte si fa anche come esperimento: si lancia il prodotto cartaceo che costa meno di un film e si vede la reazione del pubblico e decidere cosa fare per il cinema».

fumetto death may die bonelli editore

Un’immagine di “Cthulhu Death May Die: Anche La Morte Può Morire”: il romanzo a fumetti è disegnato da Riccardo Crosa, scritto da Luca Enoch e colorato da Paolo Francescutto

Cosa ne pensa della serie tv di Zerocalcare?
«Sono un suo lettore da tempi non sospetti, aspettavo l’uscita della serie. È uno dei pochi progetti italiani di animazione e sono contento che sia andata bene, a prescindere da qualche inutile polemica».

Quindi nemmeno faccio la domanda sul romanesco…
«Mi sembra sia stata una cosa ridicola. Chi legge Zerocalcare sa che è romano, non capisco quale sia il problema».

Anche dal suo fumetto di Dragonero dovrebbe uscire un cartone animato…
«Sono stato coinvolto da Rai Animations nel 2017 nella fase iniziale di studio dei personaggi, poi non me ne sono più occupato. So che il progetto è in lavorazione, ha cambiato paradigma passando da una serie tutta disegnata senza 3D a una serie in 3D. Spero che il prossimo anno esca».

Oggi potrebbe nascere un nuovo personaggio da zero capace di conquistare la popolarità raggiunta da un Tex?
«La vedo difficile. Ma non vale solo per i fumetti. Potremmo chiederci se uscirà un altro film con l’impatto di Guerre Stellari o se avremo un’altra band come i Queen. Le risposte sarebbero sempre no. Perché è tutto diverso. Oggi tutto sparisce prima, tutto passa più in fretta, escono migliaia di prodotti nuovi. La grande sfida infatti è inventare progetti capaci di vivere su più piattaforme. Un’idea nuova viene già pensata per poter essere un fumetto, un film, magari un gioco da tavolo: solo così si allunga la vita delle storie».

RISTORANTE MARRAKECH BILLBOARD 03 – 23 01 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22