Marinara, il nuovo ristorante panoramico è pronto: 170 coperti, staff di 12 persone

Prima esperienza nel settore per tre imprenditori che aspettano l’ultima firma dal Comune: «Questione di giorni. Il porto turistico è rinato e il posto è bellissimo»

La sala del ristorante La Terrazza con vista panoramica sul porto Marinara

Questione di giorni, o forse addirittura solo di ore, e poi il porto turistico Marinara avrà di nuovo un ristorante affacciato sull’acqua: «È tutto pronto da aprile, manca solo l’ultima firma dei funzionari del Comune di Ravenna – dice Elisabetta Mola, una dei tre soci titolari –, mi hanno già anticipato che tutti i documenti sono in loro possesso e quindi dovremmo finalmente esserci». Si chiamerà La Terrazza e occuperà i locali che una volta erano dell’Hook (come già avevamo raccontato qui). Le ambizioni non mancano: 170 coperti, uno staff di dodici persone, pizzeria e ristorante con menù di carne e pesce, aperto tutti i giorni anche in inverno.

Mola è bolognese mentre gli altri due soci sono ravennati, per tutti si tratta della prima esperienza nel campo della ristorazione: «Personalmente mi occupo di noleggio veicoli elettrici con una ditta a Bologna. Conosco le vicende di Marinara dall’inizio, l’ho frequentata come utente anche con la barca e ho vissuto un periodo a Marina. Quel ristorante ha una vista bellissima e ha delle potenzialità. Per questo siamo convinti della nostra avventura». A incoraggiare gli imprenditori ha contribuito il cambio di gestione del marina avvenuto nel 2015: «Ha portato attenzione ai costi e il ritorno delle attività di manutenzione e conservazione. Abbiamo capito che con questo management si poteva dialogare seriamente, che le cose venivano fatte bene e che quindi valeva la pena investire». Ma ha avuto un ruolo importante anche l’atteggiamento riscontrato nei funzionari pubblici: «Le persone con cui abbiamo parlato in Comune sono serie e ci aspettiamo la firma definitiva in pochi giorni se non in poche ore».

CONAD RACCOLTA PLASTICA MRT2 20 – 29 02 20

La neo ristoratrice non nasconde il suo entusiasmo per Marinara: «Non è la cattedrale nel deserto che qualcuno racconta. Non è un posto disabitato con questa foresta di alberi da vela e i giardini e le aiuole non sono quelle di un posto mal gestito». E visto che l’attività era pronta a salpare da metà aprile, Mola non risparmia qualche frecciatina velenosa: «Forse qualche polemica in meno sui giornali ci avrebbe aiutato. Ma siamo ottimisti, abbiamo investito veramente tanti soldi perché abbiamo avuto fiducia in una gestione del luogo che, negli ultimi anni, ha riportato gente e dialogo positivo con tutto il territorio».

TORNERIA IN LEGNO CP BILLB TOP 30 01 – 29 02 2020
AGENZIA MARIS BILLB CP 25 02 – 31 03 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20