Cmc: Mereghetti non è più Ad e il cda sarà aiutato da un advisory board

Ungania (Studio La Croce) sarà consigliere delegato del nuovo team di professionisti. La coop è in concordato

StampaDavide Mereghetti non è più l’amministratore delegato della Cmc e il consiglio di amministrazione della Cooperativa muratori cementisti di Ravenna prepara un riassetto con l’affiancamento di un advisory board composto da quattro consulenti. Alla guida ci sarà Pier Luigi Ungania, senior partner dello Studio La Croce. Faranno parte del team di professionisti anche Augusto Machirelli, Mattia Berti e Romano Paoletti, manager di provata competenza ed esperienza che assumerà la carica di consigliere delegato. Il gruppo di lavoro avrà il compito di supportare la cooperativa in tutte le attività societarie e consiliari nella gestione ordinaria, nei rapporti con gli organi della procedura, con le istituzioni finanziarie e con gli stakeholder. Cmc sta attraversando le fasi di ristrutturazione aziendale dopo l’omologazione del concordato preventivo con un passivo miliardario.

«L’attività di risanamento avviata proseguirà – dichiara il presidente Alfredo Fioretti – con nuovi standard di organizzazione aziendale, di controllo di gestione e di programmazione, rafforzando sia gli aspetti finanziari che quelli industriali. Siamo impegnati al massimo delle nostre energie per raggiungere gli obiettivi previsti dal piano concordatario. A Mereghetti il cda ha espresso il proprio ringraziamento per il contributo apportato nell’esercizio del suo mandato». Dal canto suo Mereghetti ha ringraziato il presidente, il cda e i soci per la fiducia accordata e per il lavoro svolto.

CGIL BILLB MANIFESTAZIONE 8 OTTOBRE 29 09 – 06 10 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
RADIS ACARI BILLB 16 – 30 09 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22