Salvini: «A Ravenna crisi più forte che altrove. Oil&Gas, troppi posti a rischio»

Circa mezzo migliaio di persone in via Rasponi per il segretario della Lega che inaugurava la sede del Carroccio per le elezioni del 26 gennaio. Sulle trivelle: «Si lasci andare avanti quello che è cominciato». Alla fine cantano tutti Romagna Mia e poi in fila per un selfie

IMG 3870«Ravenna è una delle province più in crisi di tutta l’Emilia-Romagna sul commercio, c’è una crisi più forte che altrove. Non mancano le idee per aiutarla: meno burocrazia e tempi più rapidi per il sostegno alle imprese». Matteo Salvini la vede così. Il segretario della Lega arriva in città per la campagna elettorale delle Regionali – anche se gran parte dei suoi affondi riguarderanno poi la politica nazionale, nell’esplicito tentativo di agganciare un’eventuale vittoria in Emilia-Romagna alla crisi del governo giallorosso – e prima di salire sul palco per inaugurare la sede del Carroccio in via Gioacchino Rasponi risponde a qualche domanda dei giornalisti.

IMG 3889Parte dalle voci di un possibile nuova tassazione, in fase di studio con la manovra finanziaria, che andrebbe a colpire le attività portuali: «Colpirebbe anche Ravenna, questi ormai tassano anche l’aria che respiriamo». Quando gli chiedono cosa farebbe la Lega per questo territorio in caso di vittoria, risponde che c’è da curare la questione oil&gas. Quindi pro trivelle? «Non pro trivelle, ma si lasci andare avanti quello che è cominciato, ci sono troppi posti di lavoro a rischio». E pazienza se faceva campagna a sostegno delle posizioni “No triv” ai tempi del referendum 2016.

Dall’auto era sceso in camicia e maglione azzurri e così rimane poi anche sul palco. Sotto circa mezzo migliaio di persone ad affollare la via del centro storico. Sventolano un tricolore e una sciarpa “prima gli italiani”. A chi gli chiede se ha freddo, risponde che sta bene così perché lui mangia pane, salame e sardine. E giù il boato, nonostante il discutibile abbinamento tra carne e pesce. Poco prima aveva preso in mano e mostrato con orgoglio un gatto di peluche. Sono queste le uniche frecciate alle sardine che si sono radunate in darsena: «Ho letto che c’è chi organizza piazze contro, noi invece siamo una piazza a favore del cambiamento».

IMG 3876E ancora a proposito di cibo, tema ricorrente nei suoi post sui social, risponde a qualcuno del pubblico storcendo il naso sulla Nutella perché ha saputo che la Ferrero ci mette nocciole turche. E poi lui si tiene stretti piada e squacquerone. E il mare di Romagna: «Anche il prossimo anno se la salute me lo consentirò verrò in vacanza qua».

I cori da stadio che inneggiano al Capitano, le donne che lo baciano e lo costringono a pulirsi la faccia dai segni del rossetto, la fila per il selfie. Anche a Ravenna c’è tutto il repertorio di ogni uscita del Matteo Salvini rockstar.

Il filo rosso di tutto il comizio è ben rimarcato: Salvini sta dando agli emiliano-romagnoli la possibilità di cambiare il colore del governo della regione dopo mezzo secolo. A 52 giorni dal voto (26 gennaio) il leader leghista parla di occasione storica: «Se dopo 50 anni cambia il governo dell’Emilia-Romagna, allora cambia l’Italia, cambia l’Europa e cambia il mondo». A proposito di contenuti, l’ex ministro degli Interni dice bisogna mandare a casa il Pd dal governo di Bologna per avere una sanità con liste d’attesa più brevi, per avere meno burocrazia, perché le donne siano libere di girare di notte in gonna o anche pantaloni.

IMG 3863Dopo mezz’ora di comizio, tra applausi frequenti, è proprio Salvini a invitare tutti a cantare Romagna Mia. Sul palco, a intonarla con il segretario, c’è il sindaco di Brisghella Massimiliano Pederzoli, unico primo cittadino di centrodestra in provincia, Jacopo Morrone e Samantha Gardin, segretari della Lega Romagna e della Lega a Ravenna. E poi tutti in fila per un selfie. Non prima che il Capitano si sia portato avanti con i lavori: «Buon Santo Natale».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20