Tornano gli incubi d’autore del Ravenna Nightmare Film Fest. Il programma

Dal 26 ottobre al 4 novembre la sedicesima edizione della rassegna con i due concorsi internazionali ed eventi speciali

Zan Killing Shinya Tsukamoto Veneiza 75

Un fotogramma da “Zan (Killing)”, che verrà proiettato in anteprima in collaborazione con l’Ottobre Giapponese

La 16esima edizione del Ravenna Nightmare Film Fest, ideata e realizzata da Start Cinema, si svolgerà da venerdì 26 ottobre a domenica 4 novembre al centrale Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze 1, con repliche speciali alla multisala cittadina CinemaCity.

L’edizione 2018 dell’immancabile appuntamento per gli appassionati del lato oscuro del cinema autoriale si presenta con 30 opere, suddivise in un programma corposo e ricco di eventi.

CONAD MAGGIO MRT2 01 – 31 05 19

Il momento principale della rassegna è il Concorso Internazionale per Lungometraggi, una selezione della migliore e più recente produzione cinematografica mondiale. Otto le opere in gara per gli ambiti premi. Questi i titoli: il portoghese Carga, opera prima di Bruno Gascon racconta la cruda realtà del traffico di esseri umani; Bravo Virtuoso, black comedy diretta da Lévon Minasian, è una caccia all’assassino tra concerti di musica classica; Maurice Haeems dirige Chimera, dramma fantascientifico e distopico sul tema dell’immortalità; Ce Magnifique Gâteau! di Emma de Swaef e Marc James Roels è un film antologico, una dura critica al colonialismo filtrata da uno sguardo surreale; un susseguirsi di bugie innesca una serie di omicidi all’interno di una famiglia, questo il plot di Horizons del serbo Svetislav Dragomirović; dalla Polonia arriva Totem, di Jakub Charon, storia di fratellanza, crimine e droga; l’inglese Perfect Skin di Kevin Chicken è una dark story girata nel mondo dei tatuaggi e della Body Art; infine dal Canada, sull’onda di Rosemary’s Baby e The Exorcist, Robert Heydon dirige Isabelle, interpretato dall’ ex teen idol Adam Brody.

A fianco della competizione per lungometraggi troviamo, come da tradizione, il Concorso Internazionale per Cortometraggi, anche quest’anno in collaborazione con lo storico Circolo Sogni Antonio Ricci di Ravenna.

I premi saranno i consueti Anello d’Oro Miglior Film e Anello d’Argento Miglior Cortometraggio, entrambi creati dal maestro orafo Marco Gerbella. Si aggiunge il Premio della critica alla Miglior Regia realizzato dall’artista Dusciana Bravura, che sarà assegnato da una giuria formata da giornalisti, critici cinematografici, professionisti del settore audiovisivo.

Non mancheranno anteprime ed eventi originali accompagnati da prestigiose collaborazioni e dalla presenza di graditi ospiti.

La struttura del festival comprende infatti numerosi appuntamenti, come l’Opening Night – Assaggi di Festival, la serata di inaugurazione di questa XVI edizione o La Grande Guerra, la giornata di celebrazione del centenario della Prima Guerra Mondiale, in collaborazione con Mar – Museo d’Arte della città di Ravenna; la nuova sezione Nightmare d’Essai, che inaugura la collaborazione con FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essai e che prevede i titoli d’autore Poesia senza fine di Alejandro Jodorowsky, Thelma di Joachim Trier, Una Luna chiamata Europa di Kornél Mundruczó e l’italiano Tito e gli alieni di Paola Randi; Contemporanea – Sguardi sul cinema del presente, l’area non competitiva del festival riservata ai migliori titoli emersi nei principali festival (tra le anteprime in programma November, dramma fantasy estone diretto da Rainer Sarnet, vincitore del Premio alla Fotografia al passato Tribeca Film Festival, e il pluripremiato Most Beautiful Island di Ana Asensio, attrice e regista, che – in collaborazione con Exit Media e Festival del Cinema Spagnolo – sarà ospite speciale del Festival); Showcase Emilia-Romagna, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna Film Commission, dedicata all’attività cinematografica prodotta sul nostro territorio; Nightmare Disney, che offre gratuitamente ai ravennati la proiezione del fantasy Disney The Last Warrior del regista russo Dmitriy Dyachenko.

In collaborazione con l’Associazione A.S.C.I.G. – Associazione per gli Scambi Culturali fra Italia e Giappone, curata da Marco Del Bene e Gabriele Scardovi, Ottobre Giapponese è invece la sezione del festival dedicata alla cinematografia giapponese, quest’anno focalizzata sull’animazione a passo uno. La rassegna include una retrospettiva su Kawamoto Kihachirô – marionettista e cineasta indipendente, maestro riconosciuto dell’animazione a passo uno – e l’imperdibile anteprima del nuovo film di Tsukamoto Shin’ya, Zan (Killing), appena presentato in concorso al Festival di Venezia.

L’aspetto formativo dell’intero progetto è messo in risalto dall’iniziativa Nightmare School, che propone visioni, momenti di analisi e incontri formativi pensati appositamente per gli studenti e le studentesse degli Istituti di ogni ordine e grado del Comune di Ravenna e dell’Università con l’obiettivo di sviluppare nel pubblico di giovani e giovanissimi una più profonda capacità di decodificazione delle informazioni audiovisive a cui oggi sono costantemente sottoposti. Nasce una nuova importante collaborazione anche con l’Associazione Il Quadrifoglio di Ravenna nella nuova sezione Nightmare Senza Barriere, dedicata alla promozione dei contenuti, degli strumenti e delle tecnologie che rendono possibile la fruizione dell’arte cinematografica anche alle persone sorde, ipovedenti e non vedenti. L’appuntamento 2018 prevede la visione del documentario Il rumore della vittoria di Ilaria Galbusera e Antonino Guzzardi, seguito da una selezione di cortometraggi a cura dell’Associazione.

Infine, da segnalare un evento, in collaborazione con GialloLuna e NeroNotte, l’incontro con un ospite speciale: Giancarlo De Cataldo. Il famoso magistrato scrittore il 2 novembre alle ore 18 sarà al Palazzo del Cinema e dei Congressi in occasione dell’incontro condotto da Nevio Galeati, direttore artistico del festival letterario GialloLuna NeroNotte. Intrecciati da due anni seppur indipendenti, prosegue così anche quest’anno il legame tra i due Festival dedicati al lato dark della migliore produzione cinematografica e letteraria. Dopo l’incontro, De Cataldo sarà presente al Teatro Rasi di Ravenna in occasione dello spettacolo teatrale Gul di e con Gemma Carbone (presente all’incontro delle ore 18), di cui è uno degli sceneggiatori.

A questo link il programma completo giorno per giorno

EROSANTEROS POLIS – HOME BILLB TOP – 13 – 26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18