Calcio, non solo stadio: il patron del Bologna si “prende” il Ravenna?

Lo stadio Benelli da rifare per poter ospitare i rossoblù. L’accordo potrebbe portare a un progetto molto più ampio

Saputo.bologna.750x450

Il patron del Bologna Joey Saputo

Lo stadio Benelli sarebbe solo il primo passo in vista dell’ingresso di Joey Saputo, il patron canadese del Bologna calcio, nel Ravenna Fc. L’indiscrezione arriva dalle pagine del Corriere Romagna, all’indomani dell’incontro in municipio tra i vertici della società bolognese e il Comune di Ravenna.

Il tema è quello, ormai noto, dell’ambiziosa riqualificazione dello stadio Dall’Ara di Bologna, per cui è stata appena costituita la società “Bologna Stadio Spa”, con l’obiettivo di iniziare i lavori già a fine 2021. Ma prima di partire con il progetto è necessario trovare uno stadio alternativo per la stagione 2021-2022 e il Bologna sta puntando forte sul Benelli di Ravenna, sia per vicinanza, che per gli ottimi rapporti tra i tifosi (trasferirsi a Modena, Cesena o Ferrara potrebbe portare ogni due settimane importanti problemi di ordine pubblico, vista la rivalità tra i rossoblù e le società locali).

FAMILA MRT2 27 02 – 04 03 20

Fondamentale, inoltre, la disponibilità del Comune di Ravenna, già dimostratosi molto collaborativo. Pare infatti che i tecnici delle rispettive Amministrazioni siano già al lavoro per studiare come poter intervenire sul Benelli. Già, perché l’ostacolo più grosso è proprio lo stadio ravennate che al momento ha una capienza autorizzata di appena 5mila persone, facilmente estendibile ai 12mila posti già autorizzati ai tempi della serie B. Ma che non sarebbero sufficienti. Per ospitare la serie A, infatti, è necessaria una capienza minima di 16mila posti. Ecco quindi che si renderebbero necessari lavori ingenti, da realizzare anche in pochi mesi. Esempi simili ce ne sono stati, anche in Italia, da Frosinone a Ferrara. Ma a preoccupare è naturalmente il costo, stimato dal Corriere Romagna tra gli 8 e i 10 milioni di euro. L’ipotesi potrebbe essere quella –ventilata invece sul Carlino – di rifare le curve e il settore distinti, mantenendo inalterata la tribuna Corvetta.

Ecco dunque che al costo per l’adeguamento dello stadio Benelli potrebbe partecipare pesantemente il Bologna, con l’intenzione futura da parte di Saputo di prendere in mano la società giallorossa, un po’ sul modello di Claudio Lotito che, oltre alla Lazio, controlla anche la Salernitana in serie B. In questo modo – sottolineano i giornalisti Alessandro Burioli e Sandro Camerani nell’articolo del Corriere – Saputo potrebbe sfruttare in futuro il Benelli anche per amichevoli o eventi extra-sportivi.

CENTRALE LATTE CESENA BILLB HOME 27 02 – 04 03 20
AGENZIA MARIS BILLB CP 25 02 – 31 03 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20