E c’è chi pensa di inserire coperte a pagamento nel menù

Fanelli è titolare di 4 locali e presidente della Fiepet-Confesercenti a Cervia: «Dobbiamo inventarci soluzioni per restare all’aperto anche con il freddo»

Giardino Officine SaleOltre alla voce “coperto”, nel menù del suo locale potrebbe comparire la voce “coperta”: da intendersi proprio come stoffa da buttarsi addosso per proteggersi dal freddo e stare all’aperto per il drink. Alessandro Fanelli è titolare di quattro luoghi noti di Cervia e Milano Marittima come Saledolce, Officine del Sale, Felix e Bottega di Felix: «Nelle grandi città dove il clima è lo stesso che abbiamo noi la gente è abituata a ritrovarsi fuori anche in inverno, è una questione di approccio. Per questo stiamo pensando di dare la possibilità di prendere una coperta a pagamento che poi diventa del cliente. Quando se ne va può usarla per la cesta del gatto o può lavarla e portarla la volta dopo».

E chissà che la voglia di evitare i luoghi chiusi dove il Covid può circolare più facilmente non faccia cambiare gli stili della movida anche in Romagna: «Dobbiamo cambiare la mentalità, la movida non è più sinonimo di aggregazione e socialità». I nuovi orari potranno modificare il modo di divertirsi nelle serate invernali: «I locali dovranno farsi venire delle idee per attrarre i clienti prima dei soliti orari e molte persone concluderanno le serate nelle case quando a mezzanotte chiuderanno i locali». Il vincolo della consumazione solo seduti dalle 21 inciderà sul servizio da fornire: «Ci vorrebbe più personale ma non sarà facile. I clienti dovranno capire che non è come una volta».

FAMILA MRT 15 – 21 10 20

L’imprenditore è anche presidente comunale dei ristoratori Fiepet di Confesercenti e, pur cercando di affrontare con spirito intraprendente i difficili mesi invernali, non dimentica le difficoltà del settore: «Nel lockdown avevo 52 persone in cassaintegrazione, adesso stiamo facendo dei licenziamenti e possiamo permetterci solo contratti a chiamata. Chiedo ai lavoratori di capire che questo è l’unico modo per andare avanti, ma chiedo alle amministrazioni di non dimenticarci e fare di tutto per aiutarci a resistere, a partire dalla concessione gratuita del suolo pubblico alle facilitazioni per realizzare dehors e spazi esterni protetti»

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20