A Cervia l’OraSì lotta a lungo con la Fortitudo ma cede nel finale. Oggi sfida Imola

Basket A2 / Buona prestazione dei giallorossi contro i forti bolognesi nella semifinale del Memorial Leonelli Manetti. Nel pomeriggio, alle ore 18.30, ancora in campo contro Imola

Ravenna-Fortitudo Bologna 71-73
(15-19, 38-45, 57-60)
ORASI’ RAVENNA: Giachetti 7, Sgorbati 6, Rice 19, Masciadri 12, Seck 7, Montano 9, Raschi 2, Esposito 2, Vitale 7. All.: Martino.
FORTITUDO BOLOGNA: McCamey 19, Legion 11, Italiano 4, Chillo 5, Gandini 13, Cinciarini 10, Pini 6, Fultz 5, Morabito. All.: Boniciolli.

Squadra Orasi

L’organico dell’OraSì Ravenna in vista della stagione 2017/18

Alla pari con una rivale quotatissima, nonostante le assenze di Grant e Chiumenti, l’OraSì esce sconfitta (71-73 il finale) contro la Fortitudo Bologna dopo aver giocato a lungo alla pari con i rivali. Buone cose da tutto il roster di Martino nella semifinale del Memorial Leonelli Manetti in programma a Pinarella di Cervia, con nota di merito per il giovane Vitale e un Rice che sta entrando prepotentemente nei meccanismi del coach giallorosso. Mancata la finale (giocheranno Pistoia e Fortitudo), questa sera alle 18.30 la formazione di Martino sfiderà Imola nella ‘finalina’ per il terzo posto del torneo.

FAMILA MRT 03 – 09 12 20

Si parte con due assenti per parte: a Ravenna mancano Chiumenti, acciaccato, e Grant, atteso in Italia lunedì. Dalla parte dei bolognesi, sono fuori Amici e Mancinelli, alle prese come Chiumenti con qualche problema fisico. L’avvio è McCamey contro Masciadri, poi la Fortitudo allunga (10-4) ma la tripla di Montano, applaudito ex, riporta abbastanza vicina Ravenna, dove la rotazione è da subito molto ampia. Quando Rice con uno schiaccione a rimbalzo riporta l’OraSì a contatto inizia un duello personale tra play, con Giachetti e McCamey che segnano da ogni posizione.

La differenza allora la fanno i lunghi di Boniciolli da tre (2 su 2 Gandini, 1 sui 1 Chillo) e il margine torna ad allargarsi. Entra in ritmo Rice che ne mette 11 in pochi minuti, ma non basta per restare vicini alla sirena. Sul finire del terzo quarto, però, l’OraSì scatta con le intuizioni di Montano e 4 punti di Seck e Boniciolli è costretto al time-out dopo un parziale di 10-3 per Ravenna (54-58). L’OraSì non molla ma patisce sotto canestro e non riesce mai ad agganciare i più fisici (Chillo, Pini) rivali. Finale caldo perché la bomba del +5 felsineo di Cinciarini viene annullata per lo scadere dei 24 secondi, così a meno cinque tocca a Rice cercare il pari che non arriva. Alla fine arrivano gli applausi meritati per i giallorossi di Martino.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20