A Piacenza la Rekico paga una falsa partenza: vano il tentativo di rimonta

Basket B / Sul campo della quotata Bakery i faentini vanno sotto nel primo quarto e non riescono più a raggiungere gli emiliani

Piacenza-Faenza 74-69
(21-8, 39-26, 58-50)
BAKERY PIACENZA: Bracchi ne, Rombaldoni 16, Stanic 14, Bruno 6, Perego 12, Guerra 2, Pederzini 14, Maresca ne, Guaccio 6, Birindelli 4, Libè ne. All.: Coppeta.
REKICO RAGGISOLARIS FAENZA: Aromando, Samorì ne, Perin 4, Silimbani 6, Benedetti 3, Venucci 8, Iattoni 20, Pagani 6, Milosevic ne, Chiappelli 9, Brighi 13. All.: Regazzi.
ARBITRI: Santilli e Bartolini
NOTE – Usciti per falli Chiappelli e Silimbani

Rekico

I giocatori della Rekico Faenza

Niente impresa a Piacenza per la Rekico, che in un gremito PalaFranzanti, con oltre 50 faentini presenti sugli spalti, cade 74-69 al termine di un match dai due volti, condizionato da un primo tempo sottotono. Ottima è stata comunque la reazione nella seconda parte di gara, servita a riaprire i giochi in più di una occasione, ma mai ad agganciare gli avversari.

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

Dopo un avvio di gara a ritmi altissimi, nel primo quarto la Bakery allunga con un break di 13-0 (decisivo Rombaldoni con due triple) fino al 21-8, approfittando della difesa poco attenta dei faentini. In pochi minuti i padroni di casa raggiungono il 25-10, poi la Rekico riesce a limitare i danni e arriva all’intervallo sotto 39-26. Al rientro in campo l’atteggiamento è differente e tutta la squadra inizia a girare al meglio. Il gioco veloce e le ottime soluzioni in attacco, permettono nel terzo periodo di diminuire lo svantaggio fino al 51-49 firmato da Pagani.

La Bakery non ci sta e all’inizio della quarta frazione ritorna sul +10: 62-52. Il cuore Rekico è però grandissimo e nonostante perda Chiappelli e Silimbani per falli riapre i conti fino al -2 con Brighi al 38’ (64-62) sprecando poi un paio di azioni il possesso che poteva valere addirittura il sorpasso. L’ultimo sussulto arriva a 11’’ dalla fine con il canestro di Venucci del 72-69. Piacenza chiama time out e al rientro in campo, i faentini impiegano 7’’ per commettere fallo su Stanic, perfetto poi dalla lunetta per il 74-69. Regazzi chiama time out studiando a tavolino l’azione per riaprire i giochi a soli 4’’ dalla sirena finale, ma il miracolo non riesce ed è la Bakery ad esultare.

CONSAR HOME BILLB MID1 02 – 08 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19