La Rekico per Natale si regala una Crema amara. Rimpianti per un vantaggio sprecato

Basket B / A lungo in vantaggio, arrivando anche a +19, i manfredi non riescono a contrastare la reazione degli avversari lombardi e vengono superati nell’ultimo quarto

Crema-Faenza 61-51
(9-19, 19-35, 37-47)
PALLACANESTRO CREMA: Dagnello 27, Del Sorbo 7, Ciaramella ne, Poggi 6, Paolin 5, Ferraro, Fugazzola ne, Molteni 8, Gazzillo ne, Amanti, Bianchi 8. All.: Salieri.
REKICO FAENZA: Aromando, Samorì ne, Perin 14, Silimbani 4, Benedetti, Venucci 11, Iattoni 6, Milosevic ne, Chiappelli 11, Brighi. All.: Regazzi.
ARBITRI: Di Luzio e Martinelli.
NOTE – Usciti per falli Iattoni e Venucci.

Brighi

Lorenzo Brighi della Rekico Faenza

Niente regalo di Natale per la Rekico, caduta tra mille recriminazioni a Crema dopo essere stata in vantaggio anche di 19 punti. Un black out dovuto anche ad un arbitraggio che ha tollerato il gioco fin troppo sopra le righe dei lombardi, sanzionando pochi falli a favore di Faenza nel momento in cui i lombardi hanno piazzato il break di 26-0: emblematici i 26 tiri liberi avuti da Crema contro i 13 dei faentini. Nonostante la sconfitta, la Rekico chiude il girone d’andata al quinto posto, stesso piazzamento con lo stesso ruolino di marcia (nove vittorie) della scorsa stagione.

FAMILA – HOME MRT2 12 – 18 12 19

E pensare che il primo tempo della Rekico è stato ai limiti della perfezione, con la squadra che ha giocato un’ottima pallacanestro non risentendo dell’assenza di Pagani, messo ko dall’influenza poche ore prima della partita. Il coach Regazzi dimostra di aver studiato nei dettagli l’incontro, sorprendendo Crema con una difesa attenta e aggressiva e un attacco micidiale da tre punti. Sono proprio le triple a regalare l’allungo di 9-19 alla fine del primo quarto e il 16-35 a pochi minuti dall’intervallo: difficile trovare un migliore in campo, perchè ogni giocatore è utile alla causa. Al riposo lungo i romagnoli conducono 19-35.

Dopo l’intervallo lungo Crema mostra uno spirito differente, pressando a tutto campo e mettendo le mani addosso agli avversari, con gli arbitri che lasciano correre. La Rekico continua a mantenere l’inerzia e al 27′ conduce 30-47 poi sale in cattedra Dagnello e i lombardi riaprono i giochi. Faenza non trova la via del canestro fino al 37′ non venendo tutelata a rimbalzo, mentre Crema continua a colpire confezionando il break di 26-0, passando a condurre 56-47. La Rekico non molla e ritorna sotto fino al 56-51 non riuscendo nell’aggancio, vedendo nel finale uscire Iattoni e Venucci per falli piuttosto discutibili. Finisce 61-51 per Crema. Il campionato di serie B si ferma per le festività. La Rekico ritornerà in campo domenica 7 gennaio alle 18 al PalaCattani ospitando la Baltur Cento, big match che inaugurerà il girone di ritorno.

Risultati (15ª giornata): Green Basket Palermo-Tramarossa Vicenza 72-78, Lissone Interni Bernareggio-NTS Informatica Rimini 82-89, Baltur Cento-Gimar Basket Lecco 70-65, Pallacanestro Crema-Rekico Faenza 61-51, Iseo Serrature Costa Volpino-Virtus Padova 88-85, Bakery Piacenza-Orva Lugo 102-94, Gordon Nuova Pall. Olginate-Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 90-84, Pallacanestro Aurora Desio-Tigers Forlì 72-51.

Classifica: Baltur Cento 28 punti; Bakery Piacenza e Pallacanestro Crema 24; Gimar Basket Lecco 20; Tramarossa Vicenza e Rekico Faenza 18; Tigers Forlì 16; Virtus Padova, Gordon Nuova Pall. Olginate e Pallacanestro Aurora Desio 14; NTS Informatica Rimini e Orva Lugo 12; Lissone Interni Bernareggio 10; Green Basket Palermo e Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 6; Iseo Serrature Costa Volpino 4.

 

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19