L’OraSì ha finito la benzina: nella finale di coppa esulta l’irresistibile Tortona

Basket A2 / La squadra giallorossa paga la serata storta di alcuni dei suoi giocatori e viene schiacciata fin dal primo quarto dalla Bertram, che alza il trofeo di vincitore della competizione

Tortona-Ravenna 89-57
(27-17, 49-26, 71-39)
BERTRAM TORTONA: Stefanelli 19 (5/5, 3/5), Spanghero 7 (0/3, 1/6), Johnson 29 (9/12, 7/9), Sorokas 14 (3/4, 2/5), Garri 9 (2/6, 0/5), Radovic 5 (1/3 da tre), Gergati 4 (0/1, 1/4), Alibegovic (0/1), Quaglia 6 (2/3, 0/1). All.: Pansa.
ORASI’ RAVENNA: Giachetti 9 (3/4, 1/2), Rice 3 (1/4, 0/3), Sgorbati (0/1, 0/1), Masciadri 13 (1/4, 3/6), Grant 9 (3/10), Chiumenti 5 (2/6), Montano 10 (2/5, 2/10), Raschi 2 (0/1, 0/1), Esposito 2 (1/3), Vitale 4 (1/3, 0/2). All.: Martino.
NOTE – Spettatori 2000 circa di cui 300 ravennati. Tortona: tiri da due 14/25, da tre 15/39, liberi 16/20, rimbalzi 40. Ravenna: tiri da due 14/40, da tre 6/26, liberi 11/17, rimbalzi 39.

Montano Orasi Contro Piacenza 1

Il play-guardia Matteo Montano

Finisce seconda l’OraSì nella Final Eight di Coppa Italia di Jesi.  Troppo forte, infatti, una Bertram Tortona che dopo avere spazzato via la favorita Trieste e regolato Biella nei giorni precedenti impiega pochi minuti a risolvere anche la finalissima, dall’alto di una percentuale mostruosa al tiro. Finisce 89-57 e, dovesse restare questa la forma piemontese fino ai playoff, il posto per la promozione in A1 avrà una favorita a sorpresa. Ravenna, segnatamente alla finale, ha pagato la serata negativa di alcuni uomini chiave ma è stata sostenuta fino alla fine ed applaudita dai quasi 300 sostenitori al seguito (pullman offerti da società e sponsor), con l’augurio  che questa bella Coppa Italia possa rappresentare il viatico per ripartire in campionato a caccia dei playoff.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 31 01 20

Nel primo quarto avvio con i canestri di Giachetti e Masciadri da una parte e le triple di Stefanelli e Spanghero dall’altra (8-8) , Sgorbati (miglior Under 21 della manifestazione) colleziona subito due falli ed entra Montano, Tortona continua a essere infallibile e sul 22-10 ha già segnato sei triple complessive. Poi la mira dei piemontesi inizia a calare, ma l’OraSì non ne approfitta e segna solo dalla lunetta fino al primo intervallo che la vede sotto di dieci punti. All’inizio del secondo periodo non cambia molto, con le triple di Sorokas e Stefanelli che doppiano l’OraSì che fatica a trovare il canestro e quando Tortona, dopo una sosta, riprende a segnare con Stefanelli e Johnson il margine si amplia (43-23) e all’intervallo lungo il match è già indirizzato dalla parte sbagliata, con i piemontesi che chiudono con il 50% al tiro a fronte 25 dell’OraSì. Terzo quarto con timidi segnali giallorossi (tripla Montano, Giachetti in entrata dopo un tecnico costato 4 liberi), ma gli errori al tiro continuano e Tortona può giocare sempre sul velluto di un vantaggio da tempo incolmabile. Continuano a piovere triple nella retina ravennate (Sorokas e Johnson per il 61-31). Si gioca ormai solo per far scorrere il cronometro, finisce con il trionfo della Bertram e meritati applausi a Ravenna per quanto aveva fatto per arrivare fin qui.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Antimo Martino
(allenatore OraSì Ravenna): “Tortona è arrivata a questa finale con una grande fiducia, sulla spinta delle due prove precedenti, mentre da parte nostra c’è stata poca energia, cosa che avevo in parte temuto dopo le due vittorie. Penso però che sia stato un bel risultato arrivare al secondo posto, per come eravamo arrivati a questa finale di Coppa. Ci resta la soddisfazione di avere battuto le due capoliste ad Est e Ovest, ora dobbiamo rituffarci su un campionato che per quanto ci riguarda non vede cambiare l’obiettivo, ovvero il raggiungimento dei playoff”.

ARKA ERGO STUDIO BILLB TOP E MID 24 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20