192 – Disegni danteschi per Ravenna

Severini Disegno Divina CommediaDal 1968 il Museo Nazionale di Ravenna custodisce, tra le sue ampie collezioni, un’importantissima raccolta di opere a soggetto dantesco realizzate dai maggiori artisti italiani della metà del Novecento. Tra esse figurano grafiche di maestri di chiara fama ai quali furono affiancati nomi di artisti che si stavano affermando nel panorama culturale nazionale.
Questo preziosissimo corpus iconografico, messo a punto nel corso di alcuni anni, vide la luce grazie ad un progetto quanto mai ambizioso, quello di realizzare una Divina Commedia illustrata per il 1965, in occasione del settimo centenario dalla nascita di Dante Alighieri. Questa raccolta presenta immagini di altissimo spessore dove a visioni più classiche e aderenti al testo, talora didascaliche, si affiancano immagini sognanti e poetiche, visionarie e audaci, che nella loro ricchezza costituiscono una originale e visibile esegesi del poema dantesco.
Come ebbe modo di osservare Monsignor Giovanni Fallani, presidente della Pontificia Commissione d’Arte Sacra, nel testo introduttivo del catalogo della mostra allestita a Ravenna nel Chiostro di Dante dal 4 giugno al 30 settembre 1978, «I pittori e gli scultori, di fronte al testo del poema, si trovarono nella condizione di esegeti. Il loro commento cerca di aderire, quanto è possibile, allo spazio immaginario della visione, ma esiste una direzione interiore, quella prescelta, in base alla loro partecipazione alle vicende, ai problemi, alle testimonianze di ogni singola cantica».

Nell’immagine: Gino Severini, La preghiera di S. Bernardo, Paradiso XXXIII

DARSENALE BILLB BRUNCH 01 01 – 12 02 23
ARTIGIANO DELLA PIZZA BILLB 03 – 12 02 23
TOP RENT BILLBOARD 25 01 – 28 02 23
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 01 01 – 31 12 23