Una nuova vita per Corto Maltese? Ora ci si può sperare

Corto MalteseCi sono eroi di carta che sopravvivono ai propri autori. Sta succedendo anche a Corto Maltese, mezzo secolo dopo la prima apparizione, nel 1967, quando appare legato a una zattera e abbandonato in mezzo all’oceano Pacifico. Il marinaio, con un passato da pirata, continua a far sognare, non solo con le preziose ristampe dei suoi cicli narrativi, ma anche con un progetto di “seguito” ai 29 capitoli della sua saga. Il primo capitolo, Sotto il sole di mezzanotte (2015), realizzato dagli spagnoli Juan Díaz Canales (testi) e Rubén Pellejero (illustrazioni) può essere dimenticato. Era un omaggio, senza emozioni e in parte confuso, a un personaggio che ha segnato l’immaginario collettivo di alcune generazioni. E dire che lo sceneggiatore aveva al proprio attivo un hard boiled a fumetti strepitoso come Black Sad. Pazienza.
L’eroe principale del maestro di Mala­mocco poteva restare là, in Sudamerica, dopo la ricerca del mitico continente Mu, «seduto solo in giardino con gli occhi spenti di fronte a quel suo grande mare». Poi, prima a puntate su “La Repubblica”, a seguire in un volume di Rizzoli Lizard, a fine settembre è arrivata Equatoria, avventura africana sempre realizzata da Canales e Pellejero. La musica cambia. Intanto perché il marinaio parte da Venezia alla ricerca di un “tesoro”; incontra il giovane Churchill e lo salva da un attentato, si imbatte in un ufficiale delle truppe inglesi in Africa, il tenente Tenton, che è il medesimo delle avventure di Anna nella giungla (serie che Pratt aveva disegnato alla fine degli anni Cinquanta); e soprattutto perché l’intreccio esalta con grande qualità i personaggi femminili. Alcune sono ispirate a donne avventurose, esistite davvero; altre hanno una potenza narrativa speciale, fatta spesso di silenzi e sguardi, più che di battute.
Quindi… ci siamo: Corto Maltese ama le donne ed è ricambiato anche quando quell’amore è impossibile, come con Pandora nella Ballata del mare salato del 1967. E in Equatoria si sentono chiari gli echi di Bocca Dorata, Venexiana Stevenson, Morgana Bantam ed Esmeralda Flores. Forse gli autori dovevano ancora liberarsi dalla soggezione per il mito letterario, per darne una propria interpretazione; a questo punto si può sperare in una nuova vita di Corto Maltese.

RAVEGAN HOME BILLB 16-30 09 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19