Omicidio Ballestri, archiviata la posizione del padre di Matteo Cagnoni

Notificato l’avviso di chiusura delle indagini al noto dermatologo, accusato di aver ucciso a bastonate la moglie

Cagnoni

Matteo Cagnoni con Giulia Ballestri

La procura di Ravenna ha notificato l’avviso di chiusura delle indagini preliminari a Matteo Cagnoni, il dermatologo 51enne accusato di aver ucciso a bastonate la moglie 39enne Giulia Ballestri, dopo averla attirata la mattina del 16 settembre scorso nella villetta di famiglia, disabitata, in via Padre Genocchi. L’atto, che solitamente precede la richiesta di rinvio a processo, arriva dopo che il Gip ha respinto, per motivi tecnici, la richiesta di giudizio immediato.

Il medico è chiamato a rispondere di omicidio aggravato e di occultamento di cadavere, mentre cade l’accusa di violenza sessuale, per cui è stata chiesta l’archiviazione dai Pm Alessandro Mancini e Cristina D’Aniello.

È stata invece definitivamente archiviata dal Gip la posizione del padre dell’indagato, il professor Mario Cagnoni, sia per il favoreggiamento che per il concorso in occultamento di cadavere. Padre e figlio sono difesi dagli avvocati Giovanni Trombini e Francesco Dalaiti. (fonte Ansa.it)

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
CONSAR BILLB 11 – 17 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21