Ruba al supermercato e mette nei guai anche l’amica che gli ha dato un passaggio

La signora è una faentina di 59 anni che ha detto ai carabinieri di non sapere nulla del furto e di aver dato uno strappo all’uomo perché suo conoscente

CarabinieriQuando si è fermata ad aiutare quel cinquantenne che sapeva in difficoltà, dandogli un passaggio, non immaginava di finire nei guai. Invece è proprio quello che è successo ad una signora faentina di 59 anni. La donna ha trovato i carabinieri ad attenderla perché l’uomo che aveva caricato in auto si era reso colpevole di una rapina. La 59enne è quindi stata denunciata per furto aggravato in concorso.

La rapina è andata così: il 50enne, marocchino senza fissa dimora, è entrato al Lidl di via Malpighi a Faenza ed è stato notato per l’atteggiamento “guardingo”, come sintetizza la nota dell’Arma, che aveva tra gli scaffali. Il vigilante lo ha tenuto d’occhio e lo ha visto mettere sotto la giacca diversi prodotti, così si è messo in prossimità dell’uscita per verificare le sue intenzioni. Alla cassa l’uomo ha pagato solo una spugna da cucina e, quando è stato fermato dal vigilante, gli ha dato uno spintone fuggendo. Il furto si è trasformato quindi in rapina impropria.

FAMILA MRT3 02 – 08 04 20

Nel parcheggio è stato visto entrare su una Toyota Yaris di una donna che lo stava aspettando. Il vigilante ha visto il modello  e le iniziali della targa che sono servite ai carabinieri di Faenza per individuare la proprietaria. La donna ha trovato  i carabinieri che le hanno spiegato il motivo della loro presenza.

Secondo la versione della signora, però, aveva accompagnato l’uomo in quanto “senzatetto” suo conoscente a cui di tanto in tanto dava un aiuto. Ha detto anche di non sapere nulla del furto: il suo amico le aveva detto che aveva bisogno di un passaggio nelle vicinanze dell’ospedale di Faenza. Lì è stato rintracciato dai carabinieri, ancora in possesso della merce rubata: lamette da Barba, profumo da uomo e generi alimentari per un valore di circa 40 euro. Già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato e sottoposto dal giudice all’obbligo di firma.

CHEF TO CHEF PER NINO CARNOLI BILLB TOP 28 03 – 05 04 20
STUDIO EFFE BILLB 19 03 – 19 04 20
AGENZIA MARIS BILLB CP 25 02 03 – 30 04 20
IDEA CASA BILLB MID2 01 – 14 04 20
SCOR ASTASY BILLB MID2 02 03 – 30 04 20
COFARI HOME LEAD BOTTOM 30 03 – 12 04 20