Uccise la madre e inscenò una rapina, confermato l’ergastolo a Merendi

La vittima era l’83enne Pia Rossini. Secondo l’accusa fu assassinata perché aveva scoperto che il figlio le aveva bruciato i risparmi di una vita

Tribunale GenericoLa Corte d’Appello di Bologna ha confermato l’ergastolo a Secondo Merendi, il 58enne di Cotignola accusato di aver ucciso la madre il 13 aprile del 2015. Le motivazioni saranno rese note entro 90 giorni. L’impianto accusatorio parte dal movente che vede Merendi uccidere la madre, l’83enne Pia Rossini, dopo aver bruciato circa trentamila euro al videopoker. In sostanza, i risparmi della madre a cui Merendi aveva accesso. La  notizia è riportata oggi dalle edizioni locali Corriere di Romagna e Resto del Carlino. L’anziana se ne era accorta quando le sono state tagliate le forniture di acqua e gas e allora il figlio l’aveva uccisa, strangolandola.

La difesa sostiene invece che ad uccidere la signora Rossini sia stato un ladro con una cintura mentre Merendi era dal dottore. Una ricostruzione che, però, non ha mai convinto del tutto i carabinieri e nemmeno i giudici. L’assise in Appello ha così confermato quanto deciso a dicembre nell’aula ravennate.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20