Sequestrati i beni di Cagnoni per i risarcimenti a figli e parenti di Giulia

La sentenza di ergastolo in primo grado fissava anche a 4,5 milioni di euro le provvisionali per i familiari

RAVENNA 18/06/2018.PROCESSO CAGNONI PER L’ OMICIDIO DI GIULIA BALLESTRILe quote dei beni immobiliari di Matteo Cagnoni, il 53enne condannato in primo grado all’ergastolo per l’omicidio della moglie 39enne Giulia Ballestri, sono sotto sequestro conservativo per disposizione della corte d’assise che ha accolto l’istanza presentata dai famigliari della donna. Lo si apprende da Il Resto del Carlino. L’istanza dei familiari di Giulia – i tre figli, il fratello e i genitori – è stata formulata in ragione delle provvisionali totali da 4,5 milioni di euro quantificate dalla sentenza. La donna fu uccisa il 16 settembre 2016 a Ravenna in una villa di proprietà del marito in via Padre Genocchi. Si attende la fissazione del processo d’appello, dopo il recente deposito del ricorso.

SUSHI KAITEN BILLB TOP 26 07 – 06 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19