La rinascita della biennale del mosaico. Ecco tutte le inaugurazioni del weekend

Torna la rassegna internazionale di opere contemporanee. Grandi mostre al Mar e a Palazzo Rasponi

ZANI5737

L’installazione dell’opera di Basaldella al Mar

Annunciata da mesi, torna in una veste nuova e più ambiziosa (come voluto dal Comune, che ne ha fatto l’evento di punta culturale di questo 2017) “Ravenna Mosaico”, la biennale di mosaico contemporaneo con opere e artisti provenienti da tutto il mondo, la cui quinta edizione è in programma dal 7 ottobre al 26 no­vembre.

Ravenna è coinvolta totalmente e per l’occasione apre i suoi luoghi più suggestivi proponendo un vastissimo percorso espositivo che si sviluppa intorno a due mostre principali. Si tratta di Montezuma, Fontana, Mirko. La scultura in mosaico dalle origini ad oggi – con inaugurazione venerdì 6 ottobre alle 18 al Mar-Museo d’Arte della città, curata da Alfonso Panzetta (qui la nostra intervista) in collaborazione con Daniele Torcellini, con 140 opere, tra cui alcuni capolavori assoluti –  e dell’evento SICIS Destinazione MicroMosaico (qui il nostro report dall’inaugurazione del 5 ottobre) a Palazzo Rasponi dalle Teste. Entrambe le mostre resteranno aperte ben oltre la durata della Biennale, fino al 7 gennaio, mentre le restanti esposizioni istituzionali, dove non indicato, chiuderanno i battenti il 26 novembre. Eccole.

FAMILA MRT 15 – 21 10 20
Marco De Santi Reietti

Un’opera di Marco De Santi esposta nell’ambito di Gaem

I suggestivi Chiostri Francescani ospitano (l’inaugurazione è in programma sabato 7 alle 20) Opere dal Mondo, una selezione di lavori di artisti internazionali in collaborazione con l’Aimc, mentre alla Manica Lunga della Biblioteca Classense ha sede (inaugurazione sabato 7 alle 17) la quarta edizione di Gaem – Giovani Artisti e Mosaico con artisti “under forty” tra mosaico tradizionale e sperimentale. Sempre negli ambienti della biblioteca, in collaborazione con il Mic di Faenza, una mostra personale dedicata all’artista Silvia Celeste Calcagno curata da Davide Caroli (inaugurazione sabato 7 alle 18) e un suggestivo progetto dell’Ac­cademia di Belle Arti, Ravenna Fabulae ovvero un intreccio di storie sulle nuove esperienze creative dei più giovani artisti del mosaico (inaugurazione sabato 7 alle 17, quando verrà restituita alla città dopo il restauro anche la storica Sala del Mosaico della biblioteca). Sempre alla Classense, nelle sale della Sezione Holden, viene presentata la mostra People pop con le opere dei ragazzi dei laboratori didattici curati da Dimensione Mosaico (inaugurazione sabato 7 alle 17); e l’installazione della Lego intitolata Colombe che si abbeverano curata da RomagnaLug.

Felice Nittolo, Presenza Assenza

Un’opera di Felice Nittolo al Museo Nazionale

Al Museo Nazionale di Ravenna sono allestite alcune importanti esposizioni. Quella di Felice Nittolo, Geografie a ritroso, a cura di Emanuela Fiori e Giovanni Gardini (inaugurata il 30 settembre e allestita fino al 7 gennaio), propone opere per lo più inedite e scelte dell’artista e distribuite lungo il percorso espositivo permanente del museo. In collaborazione con Marte Associazione Culturale ecco poi sempre al Nazionale le personali di Clément Mitéran, Rappresentazione anonima a cura di Emanuela Fiori, e Transizione di Matylda Tracewska curata da Daniele Torcellini e Roberta Bertozzi (entrambe inaugurano il 7 ottobre alle 18.45). Il colore della scultura, a cura di Laura Gavioli (inaugurazione il 7 alle 19.30), conclude gli eventi all’interno dello spazio del museo.

Anche la sede dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna è luogo espositivo con due mostre: Rielaborazione a mosaico di un’opera di Mario Nanni (a cura del professor Enzo Tinarelli) e un progetto di fotografia di Mi­chele Buda, Accademia (entrambe inaugurano sabato 7 alle 11).

Le altre mostre in studi e gallerie

Kayo Nishinomiya

Un’opera nella sede delle Edizioni del Girasole

Nello spazio delle Edizioni del Girasole (via Pasolini 45) torna Bibliomosaico, a cura di Rosetta Berardi con l’intenzione di stimolare a una riflessione sulla forma del libro (dal 10 al 31 ottobre; inaugurazione domenica 8 alle 11). Il Laboratorio EmmeDI (via Salara 33) propone, dal 6 ottobre al 26 novembre la mostra Amori miei,  a cura di Luca Maggio, con il coinvolgimento di tre giovani mosaiciste: Takako Hirai (Giappone 1975), Roberta Maioli (Italia 1976) e Matylda Tracewska (Polonia 1978). Un’esposizione quindi al femminile con protagoniste del mosaico contemporaneo che hanno studiato e lavorato a Ravenna; e l’allestimento Michele dice, a cura  di Giulia Alecci, Carla Passarelli, Virna Valli (entrambe le mostre hanno inaugurato giovedì 5 ottobre).

Tre gli appuntamenti di niArt Gallery (via Anastagi 4a/6): di Toyoharu Kii, Una Storia della Rinascita, dal 7 al 21 ottobre, a cura di Linda Knifitz e Renée Malaval con direzione artistica Felice Nittolo (inaugurazione sabato 7 alle 16); di Silvia Naddeo, All’uso di Romagna dal 26 ottobre all’11 novembre, a cura di Paolo Sacchini, con la direzione artistica di Felice Nittolo; e infine presso le vetrine dalla Private Banking della Cassa di Risparmio di Ravenna  (in piazza del Popolo) Maestri Mosaicisti del ‘900 Ines Morigi Berti – Zodiaco (inaugurata il 27 settembre, fino al 10 ottobre).
Valeria E-Spazio (via Baccarini 66) presenta, invece, Sculture De-Formi di Valeria Ercolani e Tappeti a mosaico “10 anni di attività” dì Suzanne Spahi dall’8 ottobre (inaugurazione alle 16).
Al Mag – Magazzeno Art Gallery (via Magazzini Posteriori 37), Particle  mostra personale di Luca Barberini (qui la nostra intervista), a cura di Alessandra Carini  dal 7 ottobre al 26 novembre (inaugurazione venerdì 6 alle 22).
Alla Rêverie (via Mura di San Vitale 11), Silvia Colizzi Musaici propone una performace collettiva dal titolo Mòysa Musa…ici al femminile (domenica 8 ottobre alle 18.30) Nelle piccole cose della vita dal 4 ottobre al 26 novembre.

Barbara Liverani Studio Kimono

Barbara Liverani, Studio K

Spazio Vibra (via Fantuzzi 8), in collaborazione con Marte Associazione Culturale, ospita la personale di Sergio Polichicchio, a cura di Daniele Torcellini (inaugurata il 29 settembre; fino al 25 novembre).
Alle Cantine di Palazzo Rava (via di Roma 117), sempre in collaborazione con Marte Associazione Culturale, è visitabile dall’8 al 22 ottobre (inaugurazione il 7 alle 21) la mostra personale di Orodè Deoro, a cura di Daniele Torcellini.
Barbara Liverani cura la mostra Kimono. Mosaico femminile in tre luoghi presso il suo studio di via Girolamo Rossi 21/a (inaugurazione sabato 7 alle 18; finissage il 29 ottobre al B&B Chez Papa) e in altri due location (nel vicino laboratorio “Botteghina progetti sartoriali” e presso Leonardi Dolciumi, con creazioni al cioccolato giapponese).
Enzo Scianna è presente invece alla Darsena Popup con 12 opere da collezioni private (dall’8 al 15 ottobre, inaugurazione sabato 7 alle 11).
Il Laboratorio Dimensione Mosaico (via Centofanti 53), dal 10 ottobre all’11 novembre (inaugurazione lunedì 9 alle 18) rende visibile un allestimento musivo su supporto cartaceo dal titolo s.polvere.
Gli Alberi di luce dello Studio Akomena (via Baracca 56) sono i protagonisti fra oggetti luminosi, tra natura e design fino al 22 ottobre (inaugurazione domenica 8 alle 18.30).

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20