Ristoranti del Gambero Rosso: Romagna snobbata. Solo tre locali nella celebre guida

Nessuno si aggiudica le “Tre forchette” o i “Tre gamberi”: segnalazioni per qualità-prezzo, wine bar e cantina

Vite Ristorante

Il ristorante Vite di Coriano

Non c’è molta Romagna sulla prestigiosa guida “Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso”, la cui edizione 2018 è stata presentata in questi giorni a Roma. Le province di Ravenna, Rimini e Forli-Cesena sono infatti del tutto assenti per quanto riguarda la lista dei ristoranti che hanno ottenuto “Tre forchette” (migliori ristoranti, 38 in tutta Italia) e “Tre gamberi” (migliori trattorie, 25 in tutto), ossia i premi più rappresentativi della guida.

Tre, comunque, i locali romagnoli segnalati sull’edizione 2018. Si tratta del Vite, il ristorante di San Patrignano sulle colline di Rimini, inserito nella lista dei migliori ristoranti per rapporto qualità-prezzo; La Baita di Faenza, che si aggiudica “Tre bottiglie” come “migliore wine bar” (anche se la definizione “wine bar” per La Baita potrebbe essere fuorviante); e infine una segnalazione anche per Paolo Teverini, a Bagno di Romagna, inserito nella lista dei locali con le “migliori cantine”.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

 

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19