L’oceano di possibilità fantasy offerto dalla casa editrice Plesio

La realtà forlivese nata nel 2011 si dedica al fantastico in senso ampio e non limitante. Tra le collane tra cui scegliere ci sono titoli ironici, divertenti e dedicati ai più piccoli

Plesio1Che cosa entra nello shaker del genere fantasy? Difficile dare una ricetta univoca di un genere così poliedrico, un cocktail che piace a giovani, ma anche ai meno giovani. Sottogenere della letteratura fantastica, il fantasy si sviluppa parallelamente alle correnti del grande realismo positivista e ai sospiri del romanzo decadente. Tuttavia diventa un vero fenomeno letterario e merceologico solo a partire dal grande successo di Tolkien, riesumato dalla generazione dei figli dei fiori.

Tolkien aveva generato, a sua insaputa e involontariamente, uno strano mix: certo, sicuramente il professore e linguista inglese era un outsider, essendo cattolico in terra d’Albione, e con una visione poco ortodossa della politica. Però era lontano anni luce dalle sperimentazioni lisergiche, dalle visioni olistiche e sincretistiche della gioventù degli anni Sessanta. Voglio dire, la differenza è che loro ci credevano davvero.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 31 01 20

E questo poter credere a un mondo che contiene cose che in qualche modo riconosciamo, miti, simboli e allegorie, e dall’altra invece sono evidentemente speculative, fittizi come dicono gli amici anglofoni, è proprio la forza di questo genere che ha un editore specializzato anche in terra di Romagna. «Dagli abissi un oceano di possibilità» recita l’exergo del sito della casa editrice di Forlì. Queste possibilità, per fortuna, hanno un segno di qualità, visto che si tratta di una casa editrice attiva dal 2011 che ci tiene a rimarcare di non fare servizio a pagamento, ovvero non è possibile pagare per essere pubblicati.

Pratica questa purtroppo assai comune in editori, o presunti tali, in particolare di genere. Aperta al fantastico in senso ampio e non limitante, Plesio propone tre collane: Aurendor, che comprende tutte le sfumature del grigio del fantasy. Segnaliamo in particolare l’ironico Questo non è un romanzo fantasy, che già dal titolo e dalla copertina segnala la sua natura post moderna. Ambientato in quella terra di mezzo che è Lucca comics, l’opera di Roberto Gerilli gioca con l’ambiguità della figura dei cosplayer. Un autore alla ricerca della fama per un suo romanzo che non ha avuto seguito né dal pubblico, né dalla critica, si imbatte al Lucca Comics & Games in quattro cosplayer ispirati al suo romanzo.

Solo ispirati oppure creati? Utile anche in quanto meta critica del genere fantasy (la voce narrante spesso si rivolge al lettore segnalandogli tutto quello che non si dovrebbe fare nel genere… e che ovviamente lo scrittore autoparodiandosi in parte ripete), è un’opera con molti livelli narrativi, che ci mostra quante potenzialità ci siano ancora inesplorate nel genere fantastico. L’autore, ingegnere elettronico di professione, si occupa sul suo sito anche di algoritmi di stile, seguendo le orme di Vacca. Nella collana Sirio dedicata alla Science fiction propriamente detta troviamo un’altra incursione nella geografia possibile italiana: Alieni a Crema di Lorenzo Sartori può essere letto anche come una metafora contemporanea.

Un sindaco di una sonnecchiosa cittadina, Crema appunto, viene prelevato dai servizi segreti mentre è in vacanza e portato d’urgenza dal presidente del consiglio. La sua città dovrà ospitare cento alieni di un altro pianeta… Non c’è bisogno di Umberto Eco per cogliere l’antifona. Romanzo ironico, che cattura il lettore dalla prima pagina, si legge tutto d’un fiato e adatto a tutte le età, mostra anche la qualità degli scrittori di questa piccola casa editrice forlivese. Sartori non è certo un novellino: proviene dalla grande scuola del Corriere dei piccoli, lavora nell’enigmistica da anni, ha collaborato a moltissime iniziative editoriali del mondo del fumetto e dell’illustrazione.

C’è anche la collana Cucciosauri, dedicata ai più piccoli, che i lettori vanno educati sin da subito. Se finora non ve ne siete accorti, potete recuperare i titoli online nella collana Fossile, con i titoli che stanno per sparire dal commercio. Non siate titubanti, spesso i fiori migliori si nascondono per bene nel bosco editoriale. Se invece volete proporre un manoscritto, sappiate che sarà letto con attenzione, ma solo se risponde al genere fantastico, non è stato pubblicato da altri e non è saggistica, graphic novel o racconti. Ognuno ha le proprie regole. Plesio Editore, www.plesioeditore.it Email: info@plesioeditore.it Elettra Stamboulis

ARKA ERGO STUDIO BILLB TOP E MID 24 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
NASCOSTO BILLB TOP 24 – 30 01 20
ROBINSON BILLB TOP 26 01 – 09 02 2020