Un fiume per amico, un “fiume per tutti“

Fausto PiazzaQuesto fine settimana – sabato 19 e domenica 20 maggio – si svolge a Ravenna una grande festa collettiva della natura, dello sport, del benessere e della convivialità.
Lo scenario è quello dei Fiumi Uniti (ma anche del canale Lama), vene d’acqua secolari dove scorre la storia ma anche l’attuale vitalità della città e dei cittadini. L’evento, quest’anno alla quarta edizione, è ideato e organizzato dall’associazione Trail Romagna (assieme al Comune, a tante altre associazioni e con l’impegno di decine di volontari), un sodalizio che da alcuni anni a questa parte è riuscito ad accogliere, promuovere e valorizzare diverse istanze emergenti legate al tempo libero, intrecciando con iniziative originali sensibilità ambientale, attività fisica in natura, curiosità culturali, voglia di aggregazione sociale.

Si tratta di inziative – come la recente “Ravenna – Milano Marittima offroad“, questa “Discesa dei Fiumi Uniti”, le previste “Urbain Trail città d’acque” e la seconda edizione della festa del cammino “Itinera” più molto altro – che coinvolgono un pubblico sempre più ampio e diversificato: giovani, anziani, famiglie, runners, camminatori, ciclisti canoisti, sia esperti che amatori e dilettanti.
Un vasto “movimento” che fa bene al corpo alla mente, ma in prospettiva anche al nostro patrimonio ambientale che, quale prezioso bene comune, è indispensabile tutelare. Per la nostra qualità della vita e le generazioni future.
Un movimento, peraltro culturale che, oltre gli eventi di sensibilizzazione ambientale e di divertimento benefico, ha espresso una inaspettata fecondità, prefigurando la trasformazione dei sistemi naturali dei corsi d’acqua – a partire proprio dal bacino dei Fiumi Uniti – in veri e propri parchi e percorsi fluviali tutelati, segnalati, organizzati e promossi non solo per l’utilizzo pubblico dei cittadini del territorio ma anche in chiave turistica.

E c’è già un esito di questa visione lungimirante: un progetto di studio e analisi di questa opportunità di connesione e fruizione, portato avanti recentemente dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Ravenna, che sotto il titolo di un “Fiume per tutti”, ha avviato e ormai concluso un percorso “partecipato” che ha messo in rete, favorendo dialogo e proposte di qualcosa come quaranta soggetti fra associazioni culturali, sportive, ambientali (da Trail Romagna, per l’appunto, a Legambiente, al Fai, dai capannisti agli ortolani) ed enti come l’Università, Fondazione Flaminia, il Consorzio Bonifica… Un “manifesto” di questo lavoro sarà presentato pubblicamente a giugno.
Il vivo auspicio è che sia solo il primo passo verso la concreta costituzione e funzionalizzazione del parco fluviale dei Fiumi Uniti, che possa allineare in modo virtuoso Ravenna e il suo paesaggio a quanto già realizzato da tempo in tante città europee.

Ravvena&Dintorni: l'editoriale
OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19