Capitan Babbi, il ritorno dove tutto iniziò: «Volevo giocare nella mia città»

B1 femminile / La 32enne schiacciatrice era nel roster dell’ultima partecipazione di Ravenna in A1 femminile (stagione 2003-04), ora la sua esperienza è al servizio dell’Olimpia: «Che emozione per me i derby»

Francesca Babbi, capitano dell’Olimpia Cmc (B1)

Quando la pallavolo femminile di Ravenna giocò l’ultimo campionato di A1 lei faceva parte del roster. Sono passati tredici anni e Francesca Babbi è tornata a giocare a casa, nella sua Ravenna, con una delle due squadre della città in cui è nata 32 anni fa: «Prima di chiudere la carriera ci tenevo a tornare dove ho cominciato, è una cosa che sentivo e mi fa piacere».

Con questo campanilismo e il curriculum non poteva che essere lei la capitana dell’Olimpia che occupa le posizioni di alta classifica in B1 (terza a quattro punti dal vertice nel girone C): «Non è stato un campionato semplice. Veniamo da un momento un po’ difficile, con delle partite vinte solo al quinto set quando avevamo le forze per fare bottino pieno. Ma mi sembra che abbiamo la determinazione giusta per affrontare le ultime tre giornate con l’obiettivo di conquistare la posizione più alta possibile nei playoff».

Francesca Babbi

Tra i momenti più emozionanti della stagione ci sono certamente i due derby contro la Teodora, l’altra squadra di Ravenna che oggi occupa il primo posto con Orvieto, finiti entrambi con la vittoria delle giallorosse: «Purtroppo è andata così, devo dire che la tensione si sentiva, almeno per me che sono di questa città. Chi non è di Ravenna non può avere la stessa tensione per una partita così. All’andata poi abbiamo giocato al Pala De Andrè ed è stato uno spettacolo di pubblico straordinario. Al ritorno c’era meno gente». La divisione cittadina fa un effetto strano per una giocatrice cresciuta in questo sport: «Forse un’unica società avrebbe più risorse e più forze ma quest’anno è andata così».

Pallavolista da sempre ma appassionata anche di altri sport: «Il mio preferito è il calcio, quando posso vado a vedere le partite». Quindi tifosa del Ravenna al Benelli? Babbi ride: «Veramente vado a Cesena ma solo per seguire mio fratello che gioca negli Allievi nazionali».