Al PalaCattani la Rekico si vuole gustare una Crema dal sapore di Coppa Italia

Basket B / Domani, domenica 23 dicembre (ore 18), i faentini ospitano una squadra in difficoltà ma pericolosa. Costanzelli: «Obbligatorio reagire dopo la sconfitta di Milano»

Daniele Costanzelli

Il “lungo” della Rekico Daniele Costanzelli

Ultimo impegno casalingo del 2018 per la Rekico. Domani, domenica 23 dicembre, alle ore 18 al PalaCattani si giocherà la partita contro la Pallacanestro Crema, formazione in crisi di risultati ma da non sottovalutare, per non compiere un passo falso che potrebbe costare la vetta della classifica e rendere più complicata la strada verso la qualificazione alla Coppa Italia. Previsto come sempre il pubblico delle grandi occasioni che vorrà chiudere con il solito grande tifo un 2018 che è stato ricco di soddisfazioni.

«Dobbiamo dare delle risposte sul campo dopo la sconfitta di Milano – spiega il pivot Daniele Costanzelli – ripetendo quello che abbiamo fatto contro Lugo, dove giocammo un’ottima partita riscattando il ko di qualche giorno prima con Cesena. Sarà una gara importante anche per la qualificazione alla Coppa Italia, perché vincendo faremmo un altro passo avanti verso il nostro obiettivo e manterremmo la vetta della classifica, ma perdendo tutto ritornerebbe in discussione. Dovremo quindi stare molto attenti a Crema, perché è una squadra talentuosa che non merita di avere soltanto sei punti e sicuramente vorrà rialzare la testa per risalire posizioni in classifica. Nel reparto esterni ha giocatori come Montanari e Norcino che sono molto rapidi e hanno ottime percentuali offensive, ma soprattutto è aggressiva e determinata per quaranta minuti e non molla mai. Fondamentale sarà impostare i nostri ritmi sin dalla prima azione entrando in campo concentrati per cercare di chiudere la gara il prima possibile, evitando di arrivare a giocarci un finale punto a punto».

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 02 19

Gli avversari Sarà una Pallacanestro Crema rivoluzionata quella che si presenterà al PalaCattani. Da due settimane è infatti guidata da Luigi Garelli, coach dalla lunga esperienza, che ha preso il posto di Paolo Lepore con l’obiettivo di migliorare il rendimento della squadra, che ha finora conquistato tre vittorie in dodici incontri. Crema ha probabilmente pagato la rivoluzione estiva che ha cambiato tutto l’organico ad esclusione dei giovani, impiegando più del previsto a trovare i giusti automatismi, nonostante abbia comunque giocatori d’esperienza e di qualità che da anni militano in serie B. Il miglior realizzatore è il play Luca Montanari, che viaggia sui 18 punti a gara, seguito dalla guardia Mattia Norcino con 11.8, dall’ala Marco Legnini con 11.3, e dal centro 21enne Luca Pedrazzani con 10.6 punti. Da questo poker di giocatori arriva il maggior numero di canestri, soprattutto da tre punti, come dimostra il 35% dai 6.75 della squadra. Il reparto esterni è completato da Luca Toniato, Lorenzo Nicoletti e Jacopo Gianninoni. Sotto canestro ci sono i muscoli e i centimetri di Igor Biordi e la fisicità di Emmanuel Enihe. Gli ultimi under nel giro della prima squadra sono il playmaker Matteo Bissi (classe 1999) e la guardia Davide Benzi del 2001.

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19