Il Faventia stecca la prova d’appello con il Cus Ancona e vede sfumare i playoff

Calcio a 5 B / I timorosi e poco determinati biancazzurri cadono in casa sotto i colpi dei marchigiani, più concreti in zona gol

Faventia-CUS Ancona 1-3
FAVENTIA: Carpino, Garbin, Piallini, Barbieri, Catalano, Karaja, Hassane, Tronconi, Cavina, Revert Cortes, Matteuzzi, Pozzovivo. All.: Placuzzi.
CUS ANCONA: Vittori, Carnevali, Benigni F., Fioretti, Di Iorio, Bartolucci, Benigni A., Lamberti, De Souza, Belloni, Florio, Croitoru. All.: Battistini.
ARBITRI: Landi e Cinelli di Prato.
RETI: 15’ pt Bartolucci, 19’ pt Fioretti, 6′ st Belloni, 13’ st (aut.) Bartolucci.
NOTE – Amm.: Hassane, Barbieri, Revert Cortes, Belloni e De Souza.

Rej Karaja

Il biancazzurro Rej Karaja

Il Faventia dice addio ai playoff. Nella gara più importante della stagione arriva una pesante sconfitta casalinga per 3-1, risultato che chiude le porte agli spareggi promozione. Il CUS Ancona passa al PalaCattani mostrando maggior cinismo e determinazione degli padroni di casa, parsi troppo contratti e mai incisivi.

CONAD BIRRA NAMUR HOME MRT2 12 – 18 09 19

Già dai primi minuti si vede che il Faventia non interpreta l’incontro con il giusto atteggiamento. Al 16’ da una palla persa nasce una grande occasione per l’Ancona, con Di Iorio che a pochi passi da Carpino non colpisce con potenza il pallone, mandandolo sul fondo. Il Faventia reagisce e prova a impensierire la retroguardia ospite con Garbin (ben servito da Revert Cortes) e con Cavina, ma in entrambi i casi Vittori non si lascia sorprendere. Al 15’ Ancona passa in vantaggio con Bartolucci ben servito da De Souza, azione nata da una leggerezza difensiva. Nell’ultimo minuto Cavina si vede parare sulla linea una precisa conclusione e pochi secondi dopo gli ospiti raddoppiano: ancora De Souza serve un liberissimo Fioretti che insacca a pochi passi dalla porta.

Nella ripresa il Faventia prova a dettare legge in attacco, ma il CUS Ancona si difende molto bene e così dal 15’ Placuzzi ricorre a Garbin come portiere di movimento. I marchigiani ancora una volta ne approfittano e trovano la terza rete con Belloni al 6’ bravo nell’insaccare dalla propria area di rigore, approfittando della porta avversaria sguarnita. Anche sotto 0-3 il Faventia non costruisce pericoli, tanto che il gol della bandiera è frutto di una deviazione nella propria porta da parte di Bartolucci. Negli ultimi minuti Vittori si esalta con ottime parate, ma i faentini non danno mai l’impressione di poter riaprire la gara. Il Faventia ritornerà in campo sabato 13 aprile alle 16 in casa del Real Dem Montesilvano.

SUSHI KAITEN BILLB TOP 26 07 – 06 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19