Un ponte tra adulti e bambini: le storie (bellissime) di Stefano Bordiglioni

di Federica Angelini
Bordiglioni Meraviglie Del Mondo

Antichi romani, greci, uomini primitivi, egiziani, barbari e dinosauri che inventano la lingua (una serie uscita per anni, semplicemente deliziosa), l’ultima fatica è un volume sulle Sette meraviglie del mondo. Come al solito raccontate per rapire i più piccoli, ricostruire davanti a loro ciò che ormai è andato perduto ma è rimasto nelle parole e in nuove, semplici e immaginifiche parole, torna così a vivere.
La produzione di Stefano Bordiglioni è davvero vastissima ed è un motivo di orgoglio per Forlì, dove vive ormai da tantissimo tempo, dopo essere nato a Roma nel 1955.
A Forlì, soprattutto, è stato maestro elementare per molti anni dopo la laurea in pedagogia a Bologna. E qui dimostra di averli conosciuto a fondo i bambini, di sapere cosa colpisce la loro immaginazione e di cosa hanno bisogno per farsi rapire da una storia.

Una vera e propria fucina di storie, di temi che sembra inesauribile e che ha dato vita a una serie di long seller che sono ormai classici nell’infanzia, come il Diario di bordo di una quarta elementare, per citare uno dei più noti. E a proprosito di classici, per E/Elle, la casa editrice per cui pubblica da anni, tra le più prestigiose nell’ambito della letteratura per l’infanzia, ha riscritto anche molti classici e favole. A questa ha aggiunto appunto la produzione “storica”, ovvero storie di bambini ambientati in determinati periodi storici, dall’Antica Grecia all’Antico Egitto alla Preistoria, bambini che fanno cose plausibili per quell’epoca (come i giochi a cui si dedicano o gli oggetti su cui scrivono), veri e propri romanzi e soprattutto racconti che nascono da un’accurata documentazione e dalla capacità di far calare i piccoli lettori in epoche remote con un racconto che inizia sempre in medias res, salta preamboli ed evita il rischio di diventare noiosamente didascalici.

In una produzione letteralmente sterminata, in cui una parte importante è rappresentata anche da filastrocche e canzoni, fatta di storie originali accanto a riscritture, testi senza tempo accanto a storie da leggere in 5 o 10 minuti nate chiaramente su progetti editoriali ben definiti e commissionati, Bordiglioni ci ha regalato moltissime perle, tanti cosiddetti longseller. Tra queste spicca la lunga serie di Dinodino (personaggi tenerissimi) nota in particolare le sue raccolte di racconti brevi, uno più bello dell’altro, come Storie in ogni cosa (del 2009) o quel vero capolavoro che è Storie con il motore, dove amore, amicizia, competizione, sconfitta e vittoria sono vissuti in un mondo fatto di auto, motorini, camion e gru in una ricchezza di situazioni da far impallidire Cars e tutta la Disney.

Libri che i bambini possono leggere da soli ma che sono soprattutto un piacere da convidere in famiglia, tra genitori e figli, capaci di costruire ponti che resistono anche dopo la fine della storia e l’ultima pagina e che diventano facilmente lessico familiare e punto di riferimento.

DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19