Le notizie della settimana: dal nome libero al liceo al Treno di Dante

Settimana piena di notizie, a Ravenna e dintorni. Per esempio:

– Al liceo artistico si potrà scegliere il nome con cui farsi chiamare sul registro e sugli altri documenti non ufficiali dell’istituto: fosse capitato ai miei tempi, avrei avuto l’imbarazzo della scelta, tra Felice Mastronzo, Sauro Dino, Dario Lampa. Bravi, condivido l’apprezzamento del sindaco, finalmente un po’ di cazzeggio in un ambiente solitamente così bacchettone come la scuola.

– Si sono imbarcati i primi 1.500 turisti sulla prima mega nave da crociera attraccata a Porto Corsini. Incredibile ritorno per il territorio, pare che abbiano fatto molte foto mentre bevevano cocktail sul ponte della nave.

– Finalmente possono festeggiare anche i tifosi del povero Ravenna del calcio, dopo la retrocessione di un anno fa. Ok, il campionato di serie D lo avrà pure vinto il Rimini (davanti al Ravenna appunto), ma il Cesena ha perso i play-off per tornare in serie B, vuoi mettere?

– I daini sono proliferati troppo, nella pineta di Classe, e ora dalla prefettura si pensa a un modo per eliminarne un po’. Pensate se si potesse fare lo stesso con le teste di cazzo, che proliferano, purtroppo non solo in pineta.

– Il Comune di Ravenna decide di fatto di privatizzare una scuola materna, roba abbastanza inusuale che naturalmente si sarà scontrata con le barricate dell’ala più a sinistra della maggioranza, Coraggiosa di nome e di fatto. Ah, no, ha fatto solo un’interrogazione quel comunista di Alvaro Ancisi.

– Torna il Treno di Dante. Finalmente possiamo ancora una volta guardare gli orari e pensare a quanto sia inutile questo servizio per noi ravennati.

MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22
RFM 2022 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 16 06 – 21 07 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
CONSAR BILLB 01 – 10 07 22