Misteri e timori tra custodi dei musei, geotritoni e notti estive d’autunno

«Servono più controlli all’ingresso dei musei». L’appello è del Scmdc (Sindacato Custodi dei Musei del C…), preoccupato per i dati sulla mostra al Mar e dei primi due mesi del nuovo museo di Classe che hanno registrato rispettivamente 7mila (su 17mila complessivi) e 6mila (su oltre 10mila complessivi) ingressi gratuiti. L’ipotesi è che queste 6-7mila persone – secondo le prime indagini sempre le stesse, quelle che di solito si fermano più del dovuto anche davanti ai buffet – siano entrate di nascosto, senza pagare il biglietto, sfruttando le difficoltà di custodi «costretti a turni sempre più massacranti», dichiara il Sindacato. Qualcuno invece ha ventilato l’ipotesi che siano stati conteggiati anche i visitatori dell’inaugurazione (della mostra e del museo) e del finissage (della mostra), quando potevano entrare indisturbati cani e porci, per cercare di fare una figura migliore sulla stampa (che diciassettemila è pur sempre meglio di diecimila e diecimila a sua volta è meglio di quattromila) ma il mistero resta.

«Le estati non sono più quelle di vent’anni fa». Preoccupano le dichiarazioni di esperti meteorologi, secondo cui potrebbero esserci tracce di clima estivo anche in ottobre e perfino in novembre. Non sono quindi da escludere ulteriori ritardi per la riapertura della Ravegnana, inizialmente fissata «in primavera», e ora battezzata dalla Regione «entro la fine dell’estate». Allo stesso modo rischia un ulteriore slittamento anche il mercato coperto di Ravenna, stando alle ultime dichiarazioni. La speranza degli addetti ai lavori è che sia in arrivo un agosto piovoso e l’estate possa finire in tempo, alla faccia dei meteorologi.

«Da San Marino ammettono: siamo stati noi a insabbiare il porto di Ravenna». Scottante rivelazione di un settimanale del Titano che riporta una conversazione privata tra il re e la regina del regno incantato di San Marino, stufi «di avere tra i coglioni», citiamo testualmente, «tutti questi crocieristi con il cappello di paglia» che preferivano visitare San Marino piuttosto che Ravenna una volta sbarcati dalle loro navi a Porto Corsini. Ecco così l’ordine inviato alla mascotte degli ultimi Giochi dei Piccoli Stati (che, lo giuro, è un geotritone), ad andare a insabbiare i fondali di Ravenna. Rimangiatevi tutto, voi che avete dato la colpa alle istituzioni per il crollo dei crocieristi.

RAVEGAN HOME BILLB 12-31 08 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19