Da Raffaella Carrà alle videocamere per i vigili

Raffaella Carrà è stata avvistata a Ravenna. Di origini etrusche, pare sia in corso una trattativa che coinvolge anche il ministero con l’obiettivo di poterla esporre tra le antichità del nuovo museo archeologico di Classe per una grande operazione di rilancio che porterebbe di nuovo i grandi giornali nazionali a parlarne, ora che l’effetto inaugurazione sta pian piano svanendo.

Grande novità alla polizia municipale di Ravenna, sono in arrivo le bodycam indossabili, in pratica delle videocamere applicate direttamente sulle divise dei vigili urbani per consentire agli agenti di filmare le operazioni più complesse. Sarà così possibile vedere il video della tua auto nel preciso istante in cui verrà multata per divieto di sosta o magari in futuro sarà possibile organizzare una diretta Facebook per l’arrivo del carro attrezzi dopo un incidente ma soprattutto i vigili potranno riprendersi a vicenda mentre fanno facce strane nell’attesa di far attraversare i bambini davanti a scuola o, perché no, girare ai colleghi il video del culo di una tipa o, ancora, inquadrare il ragazzino che cerca di giustificarsi per non essere sceso dalla bici sulle strisce pedonali. Viva la tecnologia.

Finalmente c’è un tema su cui tutti, ma proprio tutti, i consiglieri comunali sono esperti. La piscina comunale. Tutti conoscono problemi e disagi degli spogliatoi, delle vasche, delle società che la frequentano, tutti evidentemente vanno a nuotare almeno una volta alla settimana e tutti hanno, ovvio, una soluzione per risolvere i problemi della vecchia piscina comunale. No, non va bene che il Comune la faccia rifare da un privato, perché resterebbe chiusa sei mesi, e soprattutto i consiglieri comunali non sanno più dove andare a nuotare. No, bisogna costruirne un’altra mentre si fanno i lavori nella vecchia, pare sia la soluzione più gettonata. Così poi quando avremo due piscine potremo finalmente candidarci alle Olimpiadi come aveva suggerito il nostro vecchio sindaco Matteucci.

Ai Giardini Speyer fanno svastiche sulle vetrine della sede di Cittattiva e dell’Arcigay e cancellano gli stranieri sui murales lì accanto. Per fortuna che il nostro sindaco ha vietato di bere alcol in zona, però.

CONSAR – HOME BILLB MID1 20-26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19