Il senso di “Fedeltà”, e l’effetto streaming sulle serie tv italiane

Fedeltà MiniserieFedeltà (miniserie, 2022)
Carlo, in cerca di un finale per il suo libro, insegna in un’università privata per aspiranti scrittori, mentre Margherita è un architetto che è diventata agente immobiliare. Carlo e Margherita sono una coppia affiatata, vivono in un bel monolocale nella loro Milano, hanno ulteriori progetti, sognano in grande, sono belli e ben visti.
Ma il malinteso è dietro l’angolo, vuoi per lo sguardo di una giovane e talentuosa studentessa, vuoi per le mani di un avvenente fisioterapista. Un malinteso o un segnale? Qual è il confine tra emozioni ed azioni? Sarà un evento scatenante, sotto forma di una telefonata in un orario inopportuno, a trascinare la coppia in un inferno emozionale apparentemente senza ritorno, a farli entrare in un tunnel dove la luce per ognuno di loro ha un’intensità e un percorso diverso. E se eventi e malintesi fossero colti come occasioni per fuggire dalla perfezione, per percorrere strade buie e vicoli ciechi?

Fedeltà, tratto dal romanzo del riminese Marco Missiroli, racconta tutto questo tramite Michele Riondino e Lucrezia Guidone, che si calano immediatamente e perfettamente nei protagonisti, mostrando un’empatia immediata con storia e pubblico; non sono da meno tutti gli altri personaggi perché la regia di Andrea Molaioli e Stefano Cipriani, nonché il lavoro degli sceneggiatori (tra cui il ravennate Alessandro Fabbri, già autore di 1992/3/4), riescono a creare un universo reale e credibile, personaggi verosimili e situazioni vicinissime al reale, spesso scambiate per stereotipi ma che in realtà sono specchi in cui è a volte difficile riflettersi.

Fedeltà ha qualche risibile difetto, a volte ammicca (anche tramite l’ottima colonna sonora), emoziona e soprattutto inquieta nel cercare di voler raccontare lo sviluppo dei suoi personaggi principali, perché man mano che si entra nel vivo della serie, ci accorgiamo che i primi minuti sono lontani anni luce dai fatti che in tempo reale prendono il sopravvento, in una Milano insolita, non percorsa nei suoi luoghi più famosi, e seppur sempre nel suo lato borghese, mostrata in luoghi inediti, intimi e dal fascino non banale. Una storia dettata da una telefonata, da un imprevedibile remix di sentimenti e comportamenti, che cattura occhi e animi, che stuzzica la curiosità sul come i protagonisti affronteranno una strana e inaspettata tempesta.

Fedeltà non è un capolavoro ma è un piccolo viaggio all’interno di ciò che è la coppia, vissuta più negli stati d’animo che nelle azioni stesse, in un contesto non nostro ma dalla concreta percezione di una realtà che avviene dietro l’angolo.
Le serie italiane hanno tratto giovamento da questa rivoluzione del modo di fruire cinema da parte nostra, ed è uno dei pochi aspetti luminosi della nostra recentissima storia. Su Netflix.

PERCORSO GASTRONOMICO 2022 BILLB 05 – 29 08 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22