Mazzette per alleggerire verifiche fiscali, 6 anni di condanna per un ex funzionario

Tre episodi contestati. Nel 2012 l’arrestato dopo aver preso 15mila euro per aggiustare una sanzione da 800mila euro. La difesa: non bustarelle ma il pagamento di consulenze fatte come secondo lavoro

Foto 1Chiedeva soldi agli imprenditori, in particolare negozianti e commercianti, per favorire l’esito di verifiche fiscali. Il tribunale di Ravenna ha accolto la tesi dell’accusa e ha condannato a sei anni di carcere Nicola Ricciardi, ex funzionario dell’Agenzia delle Entrate. La sentenza contesta due episodi di concussione e una tentata induzione indebita avvenute nel 2012. Come si legge sulle pagine dei quotidiani locali, Corriere Romagna e Resto del Carlino, il pronunciamento dei giudici è arrivato ieri, 5 giugno, dopo un’ora e mezza di camera di consiglio. La procura (pm Lucrezia Ciriello) aveva chiesto in totale nove anni di carcere.

L’arresto di Ricciardi era avvenuto sette anni fa, il 20 aprile del 2012, fuori da un bar di Milano Marittima dopo avere ricevuto 15mila euro dalla titolare di una boutique di abbigliamento che aveva ottenuto in cambio della promessa di mitigare una sanzione da 800mila euro frutto di una verifica fiscale. La titolare del negozio si era rivolto alla guardia di finanza che aveva organizzato una trappola. L’imputato si è sempre difeso dicendo che quei soldi incassati non erano frutto di minacce ma il pagamento di consulenze che avrebbe fornito a chi era finito sotto la lente dell’Agenzia delle Entrate, una sorta di doppio lavoro.

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20
ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 – 30 11 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER LAVORO LEADERB MID1 12 – 29 11 20